Agguato in Lombardia: Muore 47enne calabrese, il fratello scappa e si salva

È deceduto poco dopo il suo arrivo in ospedale, c, il 47enne originario di Belcastro, nel catanzarese, rimasto dapprima gravemente ferito in una sparatoria avvenuta alle 14 di oggi nella frazione Santa Maria a Olginate, nel Lecchese. Lo sparatore ha esploso tre colpi di pistola contro l’uomo, residente da anni nella zona.

Da una prima ricostruzione, è emerso che l’aggressore avrebbe aspettato il 47enne per strada, con il pretesto di un appuntamento. Ma una volta arrivato sul posto, ha esploso diversi colpi di arma da fuoco ed è scappato, sembrerebbe a bordo di una moto.

Nella sparatoria è rimasto ferito in modo lieve anche il fratello del 47enne, che ha trovato rifugio in un palazzo e qui ha chiamato i soccorsi, poi arrivati per fornire le prime cure a entrambi. Sarebbe stato proprio lui a ricostruire la vicenda e a fornire elementi alle forze dell’ordine.

Al momento gli investigatori sono impegnati nella ricerca dell’aggressore. Sul posto sono arrivate due ambulanze, un’automedica, i Carabinieri di Merate e di Lecco e la Polizia di Stato, che stanno cercando di fare luce sull’episodio, oltre al sindaco di Olginate, Marco Passoni.

Dalle prime indiscrezioni sembra che l’aggressione sia maturata a seguito di una lite avvenuta la scorsa notte e culminata con il ferimento di un 25enne, finito in ospedale per un trauma cranico.

Si fa strada dunque la pista del regolamento di conti che, da una lite tra ragazzi, potrebbe essersi trasformata in una vera e propria aggressione.