Aifa ritira ulteriori lotti di un medicinale ansiolitico

Con apposito provvedimento, l’Aifa – Agenzia italiana del farmaco – a tutela della salute pubblica e facendo seguito alla circolare prot.n.356 del 4 agosto scorso, ha disposto oggi, 10 agosto 2022, il ritiro di ulteriori lotti di un noto ansiolitico, a seguito di un’ulteriore comunicazione di ritiro volontario da parte della ditta.

Nello specifico, ha comunicato il ritiro, della seguente specialità medicinale PRAZENE 10 mg – 30 compresse” – AIC n. 047637018, negli ulteriori lotti sottoindicati: DT5626 scad.28/02/2023, EN6756 scad.31/07/2023 e FL7050 scad.30/11/2023 della ditta GMM Farma S.r.l. sita in Segrate (MI) via Lambretta 2.

Il provvedimento si è reso necessario, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, per ragioni legate ad alcuni risultati fuori specifica sul test di dissoluzione in confezioni del medicinale, ed ai sensi dell’art. 70 del D. L.vo 219/2006. Prazene contiene il principio attivo prazepam.

Prazepam appartiene a un gruppo di medicinali chiamati benzodiazepine ed agisce sul sistema nervoso centrale riducendo l’ansia (effetto ansiolitico), migliorando l’umore e diminuendo l’intensità delle reazioni emotive agli stress psichici (effetto tranquillante) e permettendo il rilassamento dei muscoli (effetto miorilassante).

Prazene è utilizzato per il trattamento delle seguenti condizioni quando sono gravi e causano disagio nella normale vita quotidiana: ansia, stati di tensione emotiva e altri sintomi fisici e psichici associati all’ansia.

Nell’invitare a sospendere immediatamente la dispensazione dei suddetti lotti, l’azienda evidenzia che, quanto al momento eventualmente giacente presso le farmacie, dovrà essere immagazzinato in area sicura e quindi predisposto per il ritiro. La ditta GMM Farma S.r.l.,  ha comunicato l’avvio della procedura di ritiro che il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute è invitato a verificare.