Al via a Squillace il Forum dello Sviluppo

Promossa dall’assessore alla Programmazione e Turismo, il sociologo Franco Caccia, la riunione operativa per l’avvio del nuovo gruppo di lavoro.

L’obiettivo della crescita sociale ed economica delle comunità locali, viste le condizioni di gravi criticità, rappresenta per tutti i comuni calabresi la principale sfida cui sono chiamati gli amministratori locali. A Squillace si punta a sperimentare uno strumento concreto rappresentato dal Forum dello Sviluppo. Si tratta di un gruppo di esperti volontari che intendono collaborare con l’amministrazione comunale per l’individuazione di opportunità, regionali, nazionali ed europee, e per l’elaborazione di nuove progettualità.

A seguito di un apposito avviso pubblico, tuttora aperto e scaricabile dal sito istituzionale, sono pervenute al Comune diverse domande da persone con competenze e/o percorsi di studi nel settore della progettazione e rendicontazione di progetti nazionali ed europei. Con l’avvio di questo gruppo di lavoro, precisa l’assessore Franco Caccia, puntiamo a sperimentare un’azione concreta di promozione e sostegno allo sviluppo locale in cui il Comune ha un ruolo centrale. Per rispondere alle giuste aspettative di qualità di vita dei cittadini è necessario attrezzarsi per sfruttare le tante opportunità riservate alle amministrazioni pubbliche, alle imprese ed ai giovani. All’interno di questa precisa stratega di sviluppo, l’amministrazione comunale di Squillace ha instaurato una stretta collaborazione con l’ufficio Europa della Provincia di Catanzaro e, grazie alla disponibilità del presidente Sergio Abramo e del dirigente del settore dott. Antonio De Marco, a Squillace sarà sperimentato uno sportello orientato allo sviluppo locale in cui sono coinvolte amministrazioni pubbliche, imprese ed associazioni del territorio, nonché la popolazione giovanile.

Il compito del forum dello sviluppo, puntualizza Franco Caccia, consiste nel gestire lo Sportello Europa ma soprattutto di creare le giuste condizioni perché le opportunità possano essere adeguatamente utilizzate dai diversi beneficiari. All’incontro hanno partecipato i seguenti esperti: Lorenzo Giustiniani; Ilvana Zofrea; Gabriella Capicotto; Rita Lami; Giovanni Mellace e Marco Pavone. Si tratta di persone con competenze e percorsi di studi differenziati che, come suggeriscono i principali documenti dell’Unione Europea sulla crescita dei territori, garantiscono un approccio multidisciplinare ai temi dello sviluppo. Tanti sono i settori su cui si concentrerà l’attenzione del gruppo di lavoro: turismo, cultura, agricoltura, green-economy, servizi alla persona, intelligenza artificiale.

Il metodo che contraddistinguerà il gruppo è rappresentato dal coinvolgimento e dalla collaborazione con altre istituzioni pubbliche e private presenti sul territorio come le scuole, il GAL delle serre calabresi; l’università Magna Graecia di Cz; la camera di commercio, le banche del territorio. A breve, presso locali comunali, sarà aperta la sede del Forum dello Sviluppo e saranno rese note le iniziative programmate per realizzare interventi concreti allo scopo di promuovere la crescita sociale ed economica di Squillace e del suo circondario.