Alex Douglas Vista Mare, l’artista del futuro arriva dalla Calabria!

Sarà pure vero che la nostra terra è piena di difetti, ma è ricca di altrettanti pregi, uno fra tutti quello di sfornare ogni giorno nuovi talenti, che con tanta voglia di fare, portano in giro per il mondo un pezzo della nostra Italia.

Questo è il caso di Alex Douglas Vista Mare, giovane artista, classe 1985, un Diploma da Odontotecnico Professionista, al momento a lavoro in Calabria con Salvatore Murano; ma il suo è un lungo curriculum, che oltre a vantare un periodo lavorativo presso il Reparto di Odontoiatria dell’Ospedale San Raffaele, è pieno di collaborazioni come quelle con importanti studi dentistici di Milano e quelle con l’ANTLO: Associazione Nazionale Titolari di Laboratorio Odontotecnico, di cui ancora oggi fa parte ed è considerato punta di diamante per i suoi lavori e per i suoi video originali.

La città però, nei dodici anni in cui ci ha vissuto gli ha permesso di sviluppare la sua vera passione; Alex Douglas Vista Mare inizia a disegnare fin da bambino, quando durante le sue lezioni di karate insieme all’amico Giuseppe Armogida, scopre il suo interesse per l’arte orientale; inseguito grazie allo studio di grandi artisti italiani come Leonardo Da Vinci e Giuseppe Arcimboldo, sviluppa una tecnica tutta personale e unica al mondo composta da puntini e linee sottili, realizzate al microscopio e con lente d’ingrandimento, con l’aggiunta di una speciale particolarità: il dito medio.

Il punto di forza di Alex Douglas Vista Mare, però  sono sempre stati gli amici, tra i quali l’artista e fumettista eclettico Simonluca Spadanuda, in arte il Loop e Daniele Lombardo, stilista e scrittore con cui ha condiviso momenti di gloria e grazie ai quali ha superato tanti periodi buii della vita milanese.

Le sue prime esposizioni sono state proprio in città, nei locali più frequentati del capoluogo lombardo, in particolare zona Navigli e Colonne di San Lorenzo, durante i dj set, anche se le soddisfazioni arrivano nel 2017, quando l’artista si classifica tra i primi dieci al Premio Internazionale Paolo Levi, per poi partecipare nel 2018 al Premio Internazionale Brunelleschi a Firenze e infine classificarsi sesto alla rassegna d’arte Premio Internazionale Van Gogh, tenutasi a Monreale alla presenza di Jose Van Roy Dali, pittore e critico, erede di Salvador, che ha avuto il compito di premiare i migliori tra i circa duecento artisti arrivati da tutta l’Italia.

Quel che è certo è che Alex Douglas Vista Mare ha ancora molti risultati da raggiungere, in suo aiuto però c’è la grande voglia di farsi strada, la stessa voglia che lo porta a non mettere da parte le sue altri doti da regista e compositore di musica elettronica e rock sperimentale,  tra i suoi imminenti progetti c’è  l’uscita del suo primo disco, ancora in fase di lavorazione, di colonne sonore composte da lui, con l’aiuto del suo amico Vincenzo Maida, anche lui compositore musicale, fonico e arrangiatore.

Per concludere, Alex Douglas Vista Mare, ha all’attivo numerose collaborazioni anche in campo artistico, tra le quali quelle con il regista Fabiano Caputo, il regista Stefano Sinopoli e la modella e artista Valentinaki.

Non ci resta che fare un grosso in bocca al lupo a lui e alla sua lunghissima carriera.

Argia Renda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.