Allergene non dichiarato, richiamati wurstel per una contaminazione da proteine del latte

La tutela de consumatore e la sua salute, prima di tutto. Cresce l’attenzione per la sicurezza alimentare ancora di più se ha a che fare con le allergie.

Per questo il ministero della Salute, ha diffuso l’immediato richiamo dagli scaffali dei negozi di quattro lotti di wurstel per una contaminazione da proteine del latte, un allergene. I prodotti, sono:

WURSTEL DI PURO SUINO CLASSICO BONAZZA 4 PZ da 100 g da 3 PZ 250 g lotto 23523 a marchio Bonazza con termine di scadenza minima del 22-12-2021;
WURSTEL DI PURO SUINO BECHER 3 PZ 250 g 250 g / 3 PZ lotto 23523 a marchio BECHER   con termine di scadenza minima dell’ 01-2022;
WURSTEL DI PURO SUINO BONA DIE 4 PZ 100 lotto 23523 g a marchio BONA DIE con termine di scadenza minima del 22-12-2021

Tutti i wurstel richiamati sono stati prodotti dall’azienda Bonazza Spa (IT 1145/L CE) nello stabilimento di via Triestina 185/B, a Castiglione delle Stiviere, in provincia di Venezia.

Per precauzione, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” raccomanda alle persone allergiche alle proteine del latte di non consumare i wurstel con il numero di lotti indicati e restituirli al punto vendita d’acquisto.

Il prodotto in questione è sicuro per i consumatori che non soffrono di allergia al latte. Tuttavia va detto che l’autorità, in questo caso il Ministero della Salute, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.