All’ospedale in bicicletta per partorire: ex ministro neozelandese partorisce bimba nella notte

«Alle 03:04 di questa mattina abbiamo dato il benvenuto al nuovo membro della nostra famiglia. Non era mia intenzione andare a partorire in bicicletta, ma alla fine è successo. Le mie contrazioni non erano poi così male quando siamo usciti alle 2 di notte per andare in ospedale – anche se erano a 2-3 minuti di distanza e hanno preso intensità quando siamo arrivati 10 minuti dopo » ha scritto su un post di Facebook la ex ministro neozelandese e deputata dei Verdi.

La deputata neozelandese Julie Anne Genter ha scelto un metodo piuttosto insolito per recarsi in ospedale durante il travaglio: la bicicletta. La politica è stata immortalata mentre si dirigeva alla clinica con tanto di borsoni pedalando per chilometri per arrivare in ospedale.

Le contrazioni non erano troppo frequenti al momento della partenza, ha aggiunto. Il piccolo tuttavia è nato solamente un’ora più tardi. Julie Anne Genter, evidenzia Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, è nota in patria anche per motivare le persone a spostarsi in bicicletta, riducendo così i consumi. Detto, fatto.