Analisi dell’estate Soveratese, pregi e criticità

Facendo un’analisi dell’estate Soveratese, ovviamente nell’umiltà della mia opinione, cercherò di cogliere aspetti positivi da rafforzare e negativi da migliorare.

TURISMO
Ad ogni località il suo tipo di visitatore. La nostra cittadina accoglie i ragazzi, per lo più calabresi, che hanno voglia di vivere la notte, qualche famiglia italiana, zero stranieri.

Positività: Calabrese, Veneto, tedesco, il turista è sempre turista. Coltivare il mondo della notte, migliorandolo, continuerà ad affermare Soverato come punto di riferimento per vivere questo tipo di ambiente, svolgendo il ruolo che Gallipoli svolge in Puglia.

Negatività: Le discoteche non sono ben attrezzate per isolare il suono, vogliono a volte strafare. L’alcolismo è diventato un problema sociale, come del resto il rispetto nelle strade per le persone che riposano.

POSTI LETTO

Positività: Nascono sempre più BeB, fondamentali per coprire i posti letto lasciati vacanti dai pochi alberghi presenti sul territorio.

Negatività: Troppi posti letto affittati abusivamente, mancano strutture di eccellenza. Mancano servizi turistici di noleggio, c’è poca rete.

PARCHEGGI

Positività: Nel breve periodo la navetta ha svolto un buon lavoro.

Negatività: Non è presente un parcheggio a pagamento concepito come SERVIZIO. Poca attenzione sul parcheggio selvaggio notturno.

MARE

Positività: Il mare

Negatività: Spiaggia libera non molta pulita, poca rete con le strutture balneari e tra le strutture balneari. Nessuno fa più del “dovuto”, offrendo servizi di élite, innovativi, fantasiosi, divertenti.

Proposte:

Bisogna aiutare e di conseguenza vincolare le discoteche alla disposizione di pannelli fonoassorbenti. Puntare ad utilizzare le discoteche come un luogo in cui fare una “educazione alcolica”. Predisponendo dei gazebo che all’entrata fungono da ufficio informazione e che all’uscita fungono da punto di riferimento per chi non è “in forma”. Bisogna proporre campagne di sensibilizzazione. Dobbiamo pensare ad un’app che metta insieme tutti i posti letto presenti sul Territorio. In modo da poterci giocare la carta coi grandi Tour Operator e venderli a pacchetti, cercando di aumentare i giorni di lavoro estivi, puntando ad un turismo europeo, chiedendo agli stessi Beb di contribuire alla costituzione di navette per stazione ed aeroporto.

Avere il coraggio di dichiarare tutto. A vantaggio del visitatore, del comune e dell’imprenditore. Si potrebbero pensare delle aree (tipo Don Pedro, Sombrero) da lasciare in gestione a delle cooperative di ragazzi che possano garantire un parcheggio in centro pagando giustamente il servizio. Si potrebbe creare il comitato del mare, che coordini e metta in rete le strutture balneari che sono palesemente sconnesse fra loro, facendo il male del visitatore, del residente e dello stesso imprenditore. Si deve migliorare la pulizia delle spiagge libere e l’accesso.

Poche cose, poche idee, che a parer mio potrebbero migliorare la nostra località nei mesi estivi, rendendola più più pulita, più efficiente e più produttiva.

Gabriele Francavilla