“Anime liberali”, il nuovo libro di Mario Astarita

E siamo a 60. Ebbene sì avete capito bene, 60 sono i libri che ha pubblicato Mario Astarita: infatti da poco è uscito il suo nuovo libro “Anime liberali. De Nicola, Einaudi, Malagodi, Martino, Pannunzio e la “rivoluzione liberale” nell’Italia repubblicana”. Una lunga e soddisfacente carriera editoriale che ha visto Astarita impegnato in numerose pubblicazioni su svariati argomenti. Ha pubblicato infatti vari saggi nel campo del diritto, della politica, della storia, della filosofia, curando anche alcune prefazioni, postfazioni ed introduzioni a vari saggi; ha inoltre dato alle stampe alcuni volumi di liriche poetiche e di narrativa per ragazzi. Un poligrafo a tutto tondo.

Il suo primo saggio risale al lontano 1999 ed ha per titolo “Europa al plurale. Potere e democrazia nell’UE.” pubblicato da Rubbettino, da lì una serie di pubblicazioni uscite con rinomate ed importanti case editrici italiane, che hanno visto il nostro autore presente nelle più importanti biblioteche italiane ed estere. I suoi testi sono stati addirittura adottati nelle scuole superiori e nelle università ed in corsi post – universitari.

Mario Astarita dopo aver terminato gli studi classici presso il locale Liceo – ginnasio “P. Galluppi” di Catanzaro, si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Reggio Calabria, ha proseguito la sua carriera accademica, conseguendo la laurea in Scienze Politiche, presso l’Università di Messina. La passione per gli studi e la ricerca scientifica lo hanno portato poi in Spagna dove ha conseguito il Master in Diritto comunitario e diritti umani ed il dottorato in Giurisprudenza, ha altresì frequentato numerosi corsi post – universitari in diversi centri di istruzione accademica ed istituti di formazione superiore in Italia ed all’estero. Avvocato, presso la Corte di Appello di Catanzaro; amministratore di condominio; giornalista – pubblicista, fondatore e direttore de “Il Pensiero” e della rivista internazionale in lingua inglese “The Echo”, collabora altresì con alcuni periodici nazionali. Ha diretto per diversi anni la collana “LiberaMente” per la casa editrice Edisud, ora dirige la collana “Noesis” per la casa editrice Il Pensiero Edizioni; è ideatore, organizzatore e direttore del book festival “Orizzonti Mediterranei. Festival itinerante del libro”.

Tornando al saggio di recente pubblicazione “Anime liberali. De Nicola, Einaudi, Malagodi, Martino, Pannunzio e la “rivoluzione liberale” nell’Italia repubblicana”, esso è edito dalla casa editrice Il Pensiero Edizioni, di Catanzaro, ed inserito nella collana “Historia Patriae”. In sintesi ripercorre la storia del liberalismo italiano e delle svariate correnti di pensiero liberale. In questo libro infatti si approfondisce diffusamente una ricerca storico-dottrinale all’interno del nostro Paese, si analizzano le premesse sociali e culturali del liberalismo in politici come: De Nicola, Einaudi, Malagodi, Martino, Pannunzio. Ne viene fuori in sostanza un panorama sufficientemente variopinto ed articolato, che sottolinea sia le specificità dei singoli “pensatori” liberali, sia il loro confluire su alcune ragioni di fondo, che sono tuttora alla base della nostra cultura politica. Un libro senza dubbio da leggere per capire meglio le nostre radici storiche e culturali, che dà senza dubbio lustro ad un poligrafo e studioso calabrese come Mario Astarita.

Domenico Bianco