Aprigliano premia le “Stelle di Calabria”  2019

Dal giornalismo alla cultura, dalla scienza all’università, dalla musica allo sport. Sono tante le “stelle” del firmamento calabrese che, questa sera, riceveranno ad Aprigliano, in provincia di Cosenza, il prestigioso riconoscimento (denominato, per l’appunto, “Stelle di Calabria”), giunto alla sua quinta edizione.

Tra i premiati, il giornalista reggino Emilio Buttaro, il cardiochirurgo di fama internazionale Salvatore Spagnolo, lo scienziato e accademico Nicola Leone (rettore Unical), il regista Antonello Antonante, lo scultore e orafo di origini calabresi Eduardo Bruno Spada, l’atleta Francesco Porco (medaglia di bronzo con l’Italiatuffi alle Universiadi, e il compositore e musicista Angelo Laganà, fra l’altro autore di molti brani portati al successo dal mai troppo compianto Mino Reitano.

“Stelle di Calabria”, spiega l’ideatore dell’evento, Sergio Morelli, “è un appuntamento annuale, che si rivolge all’intera regione, dove lo spettacolo diventa una vetrina che espone le preziosità calabresi. Non un semplice evento, quindi, ma un Premio che si prefigge di valorizzare le Eccellenze e di promuovere l’immagine della Calabria nel mondo”.
L’altra Calabria  • Testata Giornalistica Direttore Resp.: Vincenzo Pitaro