Arrestati tre corrieri della droga napoletani, un chilo di cocaina in auto

carabinieri-1Tornavano a Napoli dalla Calabria con 1,2 chili di cocaina pura nascosti nell’auto, ma sono stati arrestati. I corrieri della droga sarebbero presunti affiliati al clan Sequino, attivo nel quartiere Sanità di Napoli, e con loro c’era un dodicenne. Il gruppo di quattro persone su due auto, una Fiat Punto e una Fiat 16, stava percorrendo la A3 Salerno-Reggio Calabria in direzione Nord. Il dodicenne era su quella che faceva da staffetta, con il compito di avvisare gli altri della eventuale presenza di forze dell’ordine. A Lamezia Terme i carabinieri di Napoli insieme a quelli locali hanno fermato le due vetture, eludendo i controlli della staffetta. A bordo dell’utilitaria Salvatore La Marca e Mariarca Pingi, 34 e 27 anni, a prima vista una coppia qualsiasi; nel piccolo suv il 36enne Antonio Esposito, che per non destare sospetti aveva pensato di portare con sé un suo parente minorenne.

Durante le perquisizioni, nello sportello lato guida della Punto viene scoperto un panetto di cocaina purissima e 1.100 euro in denaro contante. Con il taglio e il confezionamento in dosi, sulle piazze di spaccio al dettaglio avrebbero fruttato migliaia di euro. I tre arrestati per detenzione di cocaina a fini di spaccio sono nel carcere di Catanzaro e in quello femminile di Castrovillari (Cs). il dodicenne, non imputabile, è stato affidato a parenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.