Attivato lo sportello d’ascolto psicologico di “Universo Minori” presso l’IC “Giuseppe Guzzo” di Tiriolo

Attivato il servizio di sportello d’ascolto psicologico promosso dall’associazione “Universo Minori” presso l’Istituto Comprensivo “Giuseppe Guzzo” di Tiriolo. 

Un’iniziativa di confronto, approfondimento e riflessione, destinata agli alunni afferenti alla scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Giuseppe Guzzo” di Tiriolo, guidato dalla dirigente scolastica Daniela Quattrone, concernente tematiche legate alla legalità, al bullismo e al cyberbullismo, ha avuto luogo giorno 12 marzo 2021 in videoconferenza e ha visto la partecipazione di illustri ospiti che hanno reso questa esperienza ricca e significativa, quali l’onorevole Angela Napoli, presidente dell’Associazione “Risveglio Ideale”, l’avvocato Antonello Talerico, presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catanzaro, la giurista Rita Tulelli, presidente dell’Associazione “Universo Minori” e la psicologa Mariateresa Villi.

L’evento è stato coadiuvato dall’azione dei docenti dell’Istituto, nello specifico, dal professore Giuseppe Cugnetto, referente sul bullismo e cyberbullismo e dalla professoressa Teresa Amato, referente in merito l’educazione civica. L’invito a partecipare è stato esteso anche alle famiglie degli studenti che lo hanno accolto con molto entusiasmo. Lo sportello all’interno della scuola è certamente una grande possibilità per affrontare e risolvere problematiche inerenti la crescita, la dispersione scolastica, il bullismo o, ancora, fenomenologie tipicamente connesse al periodo dell’adolescenza.

Lo sportello, offerto dall’Associazione “Universo Minori”, sarà interamente gestito dalla psicologa Villì e offrirà una consulenza psicologica finalizzata a ri-orientare l’adolescente in difficoltà, favorendo una profonda riflessione sulla propria esperienza, tutto ciò consentirà di ridurre la confusione, ristabilirà ordini di priorità in relazione ai propri valori personali e focalizzerà le specifiche esigenze tenendole separate delle pressioni di tipo sociale cui l’adolescente è particolarmente sensibile.

I servizi offerti dallo sportello saranno estesi anche ai genitori e ai docenti che ne faranno richiesta, ai primi, affinché si possa potenziare l’abilità comunicativo-relazionale con i propri figli, affinché essi possano trovare ascolto e supporto nell’esercizio di una genitorialità piena e consapevole, mentre, ai secondi, verranno fornite specifiche indicazioni psicopedagogiche che consentiranno loro di integrare le attività curriculari.