Avviati lavori di rinnovo della ferrovia tra Catanzaro Lido e Roccella Jonica

Con circa un mese di anticipo sui tempi stimati, sono partiti alcuni giorni fa i lavori di rinnovo dell’armamento e velocizzazione della Ferrovia Jonica sulla tratta Catanzaro Lido – Roccella Jonica: si tratta dei primi interventi di notevole impatto a sud di Catanzaro Lido dal 2002 ad oggi, facenti parte dell’ampio progetto di rinnovo della Ferrovia Jonica avviato due anni fa da RFI, grazie ad un imponente stanziamento di oltre 500 milioni di Euro, con l’aggiunta di ulteriori 150 milioni destinati all’elettrificazione della tratta Sibari – Catanzaro Lido – Lamezia Terme Centrale.

Le significative fotografie che pubblichiamo di seguito, si riferiscono al pesante convoglio composto da 3 sestine di carri pianale Uaeerrs destinati al trasporto di rotaie, che per alcuni giorni ha operato dalla stazione di Soverato in direzione sud. Nello specifico, la trazione del convoglio e lo scaricamento lungo la linea delle rotaie nuove da 60 kg/m per una lunghezza di 108 m ciascuna, è stato affidato all’Impresa Francesco Ventura di Paola, operante con due locomotori diesel: una bellissima ex gruppo “61” originariamente appartenente alle ferrovie belghe SNCB costruita a metà anni ’60 dalla Cockerill, e la moderna 741-741-3 del 2016, di costruzione ceca “CZ-Loko”.

Su ogni sestina di carri erano alloggiate 35 rotaie da 108 metri, che moltiplicate per tre sestine diventano quindi 105 barre da 108 metri per un totale di ben 11.340 metri di rotaie depositate lungo linea e pronte per la messa in opera. Ma ovviamente non solo rotaie: in occasione di tali interventi verrà completamente risanato anche il sedime ferroviario, installate nuove traversine in cemento armato precompresso e sostituiti i vecchi attacchi traversa/rotaia del tipo pandrol o indiretto, con il moderno e più sicuro attacco Vossloh.

Saranno previsti anche ulteriori interventi puntuali in alcune stazioni, che dettaglieremo meglio nelle prossime settimane: per il momento la buona notizia più importante per pendolari e turisti, è quella relativa all’esecuzione dei lavori esclusivamente in orario notturno, evitando così l’interruzione estiva del servizio ferroviario, come accaduto negli scorsi anni sulla Catanzaro Lido – Sibari.

Roberto Galati