Badolato – Guardia di Finanza sequestra terreno e azienda agricola

Un terreno e una azienda agricola, ritenuti riconducibili ai Gallelli, sono stati sottoposti nuovamente a sequestro dai finanzieri del Gico di Catanzaro. I beni in questione, intestati formalmente ad una donna di Badolato, erano stati sequestrati già nel 2016: l’intestazione fittizia, secondo quanto emerso nelle indagini, era stata fatta per eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniali. In sede di Riesame, il Tribunale di Catanzaro aveva deciso di annullare il sequestro e quindi di restituire i beni alla donna.

Su questa disposizione, il sostituto Procuratore della Repubblica di Catanzaro, il dottor Vincenzo Capomolla, ha proposto il ricorso in Cassazione. I giudici ermellini si sono così espressi, giudicando il ricorso fondato. Il provvedimento impugnato è stato così annullato con rinvio al Tribunale di Catanzaro per nuovo esame. Il Riesame ha deciso nuovamente, confermando il provvedimento impugnato con consequenziale ripristino del sequestro preventivo, confermando quindi anche quanto sostenuto nel corso delle indagini dai militari del Gico e della Procura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.