Badolato si arricchisce del musicista salernitano Giovanni Borraro

Badolato, posto da oltre mille anni sull’amenissima collina della costa jonica della provincia di Catanzaro in Calabria, è conosciuto prevalentemente come “borgo degli artisti” dove italiani ed esteri vi si rifugiano per creare le loro Opere nel solenne silenzio del centro medievale o nelle lussureggianti campagne in mezzo ad orti, uliveti e vigneti. Dal 1986 è conosciuto pure come “paese in vendita” e dal 1997 come “borgo dell’accoglienza” dove mediamente si parlano una ventina di lingue dei cinque continenti. E, cosa molto importante, giorni fa Badolato ha avuto l’investitura ufficiale nazionale di “borgo tra i più belli d’Italia”.

In tale contesto, da Salerno ha deciso di trasferirsi per viverci l’artista Giovanni Borraro (detto Vanni, 55 anni) musicista diplomato e di lungo corso, insegnante pure di clarinetto, sax, chitarra e ciaramella. Con quest’ultima fa coppia con altro bravo artista, suonatore di zampogna, per allietare i mercatini di Natale sulle Alpi italiane e centro-europee, ma anche per entrare nelle scuole e per caratterizzare eventi religiosi o feste pubbliche e private. La sua specializzazione è la propedeutica musicale per bambini, ma anche per adulti e per appassionati. E’ autore del libro “Filastrocche sciocche” (2008) dedicato proprio all’infanzia.

Così, Badolato borgo si arricchisce di un altro emblematico artista e già la pur poca popolazione del borgo, in particolare neo-badolatesi provenienti da ogni dove, lo ha accolto con gioia nella propria comunità, immaginando tutta una serie di iniziative musicali e culturali che avranno come protagonista il maestro Vanni Borraro. Per utili contatti: tel. 328-6194137 (info@zampognari.com oppure gborraro@inwind.it) e sui social Facebook, Instagram e Twitter.

Domenico Lanciano, responsabile dell’Università delle Generazioni e autore del “paese in vendita” nel salutare con entusiasmo l’arrivo del maestro Vanni Borraro ci ha dichiarato: “Spero che in Badolato possa nascere, con questo come con altri bravi musicisti presenti nel territorio, “il Piccolo Conservatorio Jonico” che dia spazio pure alle musiche popolari così come ha già auspicato il maestro Andrea Naimo il quale (già componente del gruppo pop-islam “Euro Universal” negli anni settanta) sta per organizzare la musica inter-etnica sulla “Riviera degli Angeli”. Il Teatro Comunale, sito in Marina, potrebbe esserne un utile centro per sperimentazioni e per spettacoli. Badolato ha sempre avuto una spiccata tradizione musicale ed è giunto il momento di codificarne la memoria, pure attraverso i suoi personaggi più rappresentativi, come ad esempio il celebre compositore boliviano Edgar Alandia che qui soggiornò nel 1982”.