Beccati dalle foto trappole i “lanciatori del sacchetto”. Emessi sei verbali

Il pugno duro dell’amministrazione comunale contro  il conferimento illecito dei rifiuti non si è fermato nemmeno a Ferragosto. L’assessore all’ambiente Giampaolo Mungo ha reso noto che, grazie all’ausilio delle “foto trappole”, sono stati elevati sei verbali in diverse zone della città, in particolare in via Paglia, via Galiani nei pressi della pineta di Siano e viale Brutium nel piazzale della funicolare. Nel corso dell’ordinaria attività di controllo del territorio, gli uomini della Polizia locale hanno, inoltre, comminato alcune sanzioni per conferimento dei rifiuti non conforme alle disposizioni normative anche all’azienda sanitaria Pugliese-Ciaccio, alla ditta che distribuisce i pasti nella stessa azienda, a due attività commerciali del centro storico e a due proprietari di terreno che non hanno ottemperato al diserbo.

Nell’evidenziare che Palazzo de Nobili prosegue con impegno nell’opera di prevenzione e repressione del fenomeno del conferimento scorretto dei rifiuti, l’assessore Mungo ha anche esternato il proprio disappunto per gli episodi di degrado e abbandono indiscriminato di spazzatura nei parchi e spazi verdi nella giornata di Ferragosto. “Devo constatare con amarezza  – ha commentato – che il mio appello è, purtroppo, rimasto inascoltato a causa della condotta dei soliti incivili che non hanno a cuore la cura ed il rispetto dell’ambiente come bene comune.

Nel condannare per l’ennesima volta il comportamento dei campioni del “lancio del sacchetto”, che non hanno fatto mancare la propria presenza nelle pinete di Siano e Giovino, non posso che ribadire che l’amministrazione comunale, costretta troppo spesso ad interventi di pulizia straordinari, non abbasserà la guardia sensibilizzando sempre i cittadini a rispettare le regole per una corretta raccolta differenziata e a tutelare l’ambiente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.