Bimbo calabrese di 6 anni muore folgorato nella scuola materna in Germania

Una tragedia assurda quella che si è consumata martedì scorso nella città di Francoforte, in Germania, dove un bambino di 6 anni, originario della Calabria, è deceduto dopo essere rimasto folgorato toccando un filo di corrente, mentre si trovava all’asilo.

Per il bimbo, nonostante il tempestivo trasporto in ospedale, non ci sarebbe stato nulla da fare. Le forze dell’ordine hanno effettuato i primi rilievi e la magistratura sta indagando per omicidio colposo contro sconosciuti.

Si chiamava Antonio e aveva sei anni il bambino originario del cosentino, precisamente del comune di Trebisacce, che è tragicamente deceduto mentre si trovava in una Scuola materna nella cittadina di Francoforte. Le notizie che ci giungono sono ancora molto frammentarie, ma sembrerebbe che il bimbo, per cause ancora tutte in corso di accertamento, avrebbe infilato la mano in una presa di corrente rimasta scoperta.

Insieme a lui si trovava la madre, Elisa C., che avrebbe sentito il figlio urlare subito dopo aver toccato un cavo che usciva dalla presa pendente dal muro. In pochi istanti il bambino avrebbe cambiato colore e sarebbe diventato cianotico.

Sono quindi stati chiamati immediatamente i sanitari che si sono recati sul luogo. Il personale sanitario ha tentato di fare il possibile per cercare di stabilizzare il bambino e trasportarlo d’urgenza in ospedale. Tuttavia, i tentativi effettuati per poterlo rianimare sono risultati inutili.