Bologna, il messaggio di un infermiere calabrese sulla tuta antiCovid: “Mamma ti voglio bene”

Un messaggio lanciato sul web dal profilo del Policlinico di Sant’Orsola a Bologna. “Mamma ti voglio bene”, è la scritta con un cuore apparsa sulla tuta bianca contro il Covid indossata da un infermiere, Gianfranco Gallo. Uno scatto in uno dei momenti di pausa – rari in questo periodo – al pronto soccorso del Policlinico.

La foto dell’infermiere è stata pubblicata sul profilo Facebook dello stesso ospedale come ringraziamento al personale sanitario, impegnato in prima linea contro il coronavirus. Un saluto rivolto dall’infermiere alla mamma e alla famiglia rimasta in Calabria.

Poi il messaggio del Policlinico: “Gianfranco è stato assunto in emergenza durante la prima ondata ed è stato poi stabilizzato durante la seconda, ma di fatto da allora non è più potuto tornare a casa”. La struttura ospedaliera è sottoposta a una grande pressione dovuta alla recrudescenza della pandemia in Emilia Romagna, in particolare a Bologna.

Sono ricoverati “1230 pazienti di cui 220 in area critica”, sottolinea il policlinico bolognese aggiungendo che durante la seconda ondata, “il massimo dei ricoverati era stato di 818 di cui 115 in area critica”.

Poco dopo è arrivato anche il messaggio del governatore regionale Stefano Bonaccini. “A nome di tutta la comunità dell’Emilia Romagna voglio ringraziare Gianfranco e tutti i sanitari che continuano ogni giorno a lavorare in prima linea contro il virus. Siamo con voi”.