Calabresi nel mondo: sequestrati beni per oltre 1,2 milioni. 3 indagati, c’è anche l’ex parlamentare Pino Galati

Ammontano a 1.211.433,82 euro i beni sequestrati nell’ambito delle indagini sulla presunta distrazione di fondi destinati all’associazione “Calabresi nel mondo”, ente “in house” della Regione Calabria, ora in liquidazione.

Il sequestro riguarda i beni riconducibili ai tre indagati: l’ex parlamentare Giuseppe Galati, l’ex funzionario della Regione, Giuseppe Antonio Bianco, e Mariangela Cairo, segretario generale della fondazione “I Sud del mondo” e collaboratrice della fondazione “Calabresi nel mondo”.

In particolare, i beni sequestrati rispondono all’esigenza di recuperare le somme che sarebbero state distratte in danno alla Regione Calabria. Nello specifico, 1.000.985,14 euro riguardano le retribuzioni pagate a venticinque dipendenti assunti “per mero favoritismo”, come evidenziato nel provvedimento; 200.469,08 euro sono somme corrisposte a Galati e Bianco e che non avrebbero dovuto essere pagate; 9.979,60 euro e’ la parte che riguarda la fittizia collaborazione con l’associazione “I Sud del mondo”.

Le prime due somme sono state sequestrate dai patrimoni di Galati e Bianco, l’ultima dai patrimoni di Galati e Cairo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.