Campi di marijuana coltivati in Calabria, 20 misure cautelari

L’operazione è scattata alle prime ore di oggi nelle province di Reggio Calabria, Roma e Latina. I Carabinieri del Comando provinciale reggino hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 20 persone accusate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla produzione e al traffico illecito di sostanze stupefacenti, porto abusivo d’armi clandestine e ricettazione.

L’organizzazione, che aveva la base nel territorio di San Luca, aveva strutturato in maniera intensiva e industriale la produzione di marijuana, realizzando campi irrigati in area preaspromontana, occultati da vegetazione e vigilati con sistemi di videoripresa, per poi curare il trasferimento e la commercializzazione dello stupefacente in alcune piazze selezionate di spaccio romane e pontine. Fra i destinatari della misura cautelare c’é un esponente della cosca di ‘ndrangheta ‘Pelle-Vottari’ di San Luca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.