Casadonte alla cerimonia dei David di Donatello

Pensiero comune col Presidente Mattarella sul futuro del cinema italiano

CASADONTE-MATTARELLAC’è anche un po’ di Magna Graecia Film Festival nella sessantesima edizione dei David di Donatello.

Si è svolta ieri mattina al Palazzo del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la presentazione ufficiale del Premio consegnato dall’Accademia del Cinema Italiano e considerato l’equivalente dell’Oscar americano.

Una cerimonia importante al quale hanno preso parte volti noti e significativi del mondo cinematografico italiano, da Gian Luigi Rondi, Presidente dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi “David di Donatello”, a Gina Lollobrigida e i fratelli Taviani, premiati con i “David Speciali” per “essere un simbolo del cinema made in Italy”.

Grande emozione per Gianvito Casadonte, componente della giuria dei David di Donatello.

<<E’ stato un bellissimo momento – dichiara il patron del Magna Graecia Film Festival. – In un clima allegro ed effervescente ci siamo ritrovati tra registi, attori, produttori, tecnici, tutti innamorati della “settima arte”.>>

<<Ho apprezzato molto le parole del Presidente della Repubblica – aggiunge Casadonte – che ha sottolineato come “il cinema sia necessario perché espressione della nostra cultura, creatività e professionalità, capace di offrire emozioni e poesia”. Mattarella ha evidenziato il bisogno di un confronto tra le istituzioni e i protagonisti del settore per creare leggi e strutture in grado di realizzare una vera e propria filiera produttiva, a beneficio soprattutto dei giovani, in sostanza quello per il quale è nato il Magna Graecia Film Festival tredici anni fa: dare una mano ai talenti per emergere, farsi conoscere e costruire il loro futuro in questo mondo.>>

<<Cosa ci siamo detti col Presidente? Ci siamo dati appuntamento in Calabria, magari al Magna Graecia Film Festival! – conclude Casadonte.>>

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.