Caso alunno autistico di Soverato al quale la scuola nega l’ingresso di un educatore: solidarietà della Coop. Soc. “La Cicogna”

Caso alunno autistico di Soverato al quale la scuola nega l’ingresso di un educatore: solidarietà e vicinanza della coop.Soc. “La Cicogna” ad Irene Biancardi ed al suo piccolo SimonLuca.

La Cooperativa Sociale “La Cicogna”, da anni attiva nel settore delle politiche sociali e della famiglia e di recente impegnata a Soverato con il Centro ludico-ricreativo per bimbi con spettro autistico e sindrome di Down “Ali di Cristallo”, esprime vicinanza e solidarietà ad Irene e SimonLuca ed alla famiglia.

“Eravamo, siamo e saremo sempre dalla parte dei bambini – dichiara in una nota ufficiale la Presidente Nicoletta Bianco – e la Scuola deve essere inclusiva e deve saper ascoltare, sempre e tutti! L’inclusione scolastica è un diritto sacrosanto e fondamentale. Speriamo che il caso si risolv al più presto e nel miglior dei modi, dando ascolto ai bisogni concreti di SimonLuca e della sua cara mamma Irene Biancardi”.