Catanzaro a tutta: ora due sfide per i playoff

È il momento del Catanzaro Calcio, un felice filotto di risultati utili che nelle ultime giornate ha catapultato i calabresi nelle zone nobili della classifica, in una zona di mezzo felice che vede la squadra allenata da Mister Grassadonia lontana relativamente dalle cinque davanti ma con un margine piuttosto rassicurante dall’undicesima piazza, la prima a non concedere un pass per i playoff, obiettivo neanche troppo velatamente dichiarato dalla società.

Solamente il ko interno contro il Catania nel match di Coppa Italia Serie C ha interrotto la striscia di risultati utili del Catanzaro, capace di vincere le ultime due partite di fila e più in generale raccogliendo otto buoni punti nelle ultime quattro uscite: un bottino che ha permesso alla squadra di mettersi in sesta posizione con tre punti di vantaggio dalle inseguitrici ma soprattutto con ben cinque rispetto alla fuoriuscita dalla zona playoff, rientrante nei primi dieci.

Per il Catanzaro sarà molto importante il prossimo incontro, che sarà poi seguito subito da quello contro il Teramo: prima ancora c’è il Monopoli, ovvero due squadre che fanno parte della piena zona playoff. Due risultati utili in altrettanti scontri diretti vorrebbero dire mettere una seria ipoteca sul raggiungimento dei playoff, ma non solo: fondamentale sarà garantirsi la miglior posizione possibile al fine di creare i migliori presupposti in vista del sorteggio estivo e dei rispettivi accoppiamenti. Con un Bari che fa paura ed un Potenza che gli tiene testa, fondamentale sarebbe qualificarsi ai playoff estivi restando ancorati quanto meno a quella sesta posizione che permetterebbe ai calabresi di evitare la seconda e terza del girone.

Un Catanzaro sconfitto solo una volta nelle ultime nove partite, altrimenti occorrerebbe risalire alla sconfitta del San Nicola per trovare il secondo ko negli ultimi mesi della squadra allenata da Grassadonia: molto attiva sul mercato, la società ha appena chiuso per il bulgaro Atanasov dalla Viterbese.

Le quote scommesse proposte dagli esperti di calcio non vedono ovviamente favorito il Catanzaro per la vittoria del campionato, vista la distanza di 17 punti da una Reggina sconfitta nettamente a sorpresa nell’ultimo turno contro la Cavese: sono comunque i sesti in ordine di quote per possibilità di aggiudicarsi il titolo, il che rende l’idea della fiducia dei bookmakers nei confronti dei calabresi per un campionato da protagonisti.

I numeri dei giallorossi sono piuttosto equilibrati e rispecchiano fedelmente la classifica: il reparto offensivo recita 28 gol, quello difensivo 22 reti, quale sesto miglior settore arretrato di tutto il campionato. Un equilibrio, mostrato dai ragazzi di Grassadonia, che rappresenta certamente la miglior qualità mostrata in campo, con grande compattezza fra reparti e unione dei giocatori: un aspetto che sarà determinante soprattutto nella parte decisiva e finale della stagione, nel caso in cui il Catanzaro dovesse accedere ai playoff.

In tal senso, decisivi, i prossimi due incontri contro le dirette concorrenti di Monopoli, in casa, e Teramo in Abruzzo.