Catanzaro, controlli della Polizia nei luoghi della movida

A Catanzaro importante attività di controllo da parte della Polizia di Stato. Sono stati numerosi infatti i controlli amministrativi effettuati a seguito di una programmazione complessa e mirata predisposta dal Questore di Catanzaro, al fine di contrastare forme di assembramento ed accertare il regolare rispetto delle misure di contenimento del contagio da COVID-19 – necessarie per garantire l’esercizio in sicurezza delle attività sociali ed economiche.

Venerdì 12 novembre, il personale della Squadra di Polizia Amministrativa della Divisione P.A.S., con l’ausilio di personale del Reparto Prevenzione Crimine di Vibo Valentia, ha proceduto a mettere in atto una composita ed articolata attività straordinaria di controlli interessando sia il centro storico della città – nelle vie principali e nei vicoli-, sia il popoloso quartiere di Catanzaro Lido; tutto ciò al fine di dare seguito alla attuazione di appositi piani di monitoraggio del territorio varati dall’Autorità Provinciale competente , in modo da assicurare la salvaguardia della sicurezza e della incolumità delle persone e la rispettosa gestione ed il coretto andamento della così detta movida nei locali pubblici.

In particolare, gli uomini della Squadra Amministrativa , coadiuvati da 18 unità appartenenti al citato Reparto Prevenzione e 2 della Scientifica, hanno proceduto al controllo di 5 locali di pubblico intrattenimento, di cui 4 ubicati nell’area considerata centro della movida, accertando la violazione di 4 sanzioni amministrative per inosservanza alle misure anticovid (in relazione alle linee guida predisposte dall’Autorita sanitaria per lo svolgimento dell’esercizio di commercio), tradottesi nella presenza di personale addetto alla somministrazione di bevande privo dei dispositivi di protezione individuali e forme di assembramento nelle pertinenze dei medesimi locali.

Inoltre, sono state elevate 3 sanzioni ai danni di alcuni gestori dei predetti esercizi per la mancata predisposizione, al loro interno, dell’apparecchio di misurazione del tasso alcolemico e delle tabelle ministeriali. In una delle attività commerciali, altresì, è stata riscontrata la presenza di un dipendente sprovvisto di green pass al quale verrà applicata la prevista sanzione, unitamente al titolare. Per quest’ultimo caso sono in atto specifiche verifiche ed accertamenti.