Catanzaro dalla Strada al Palco di sogni senza realtà

In questi giorni si ammirano artisti di strada in tv, un programma a dir poco fantastico, anzi, UNICUM. Complimenti agli autori ed artisti provenienti da tutta Italia, ma da Catanzaro non vi e’ l’ombra di un concorrente. Potremmo sorprenderci nello scoprire che, contrariamente alla realta’, prevalga il sogno, ma solo quello. Arte di strada a Catanzaro? Mai se ne sia creata l’ opportunita’, anzi, se qualcuno ci prova, ha osato cosi’ tanto da essere allontanato.

John Nistico’ gia’ Presidente di un’associazione culturale attiva nella sensibilizzazione sul territorio catanzarese, riguardo argomenti e iniziative di sviluppo artistico-culturale, ritiene urgente soffermarsi anche su questo disagio fin troppo esasperato. Una nuova Giunta comunale, comprendente varie personalita’ e, dunque, prossima a risolvere e recepire utili segnalazioni per la ripresa di un capoluogo tardivo nella sua affermazione nazionale ed europea.

La vera esperienza e’ quella che tutti facciamo e faremo sul campo, ma fino ad allora, i titoli non basteranno per garantirne il successo sfumato a parecchi talenti. Non vuole essere pessimismo o paranoico senso di scoraggiare i “giovani” accomodatisi in Comune, ma lo status odierno si pone come immeritato veto di assoluta assenza dei catanzaresi, nei palinsesti piu’ importanti e necessari di attrazione turistica e permanenza qui a Catanzaro. Rivolgersi agli Assessorati Turismo e Cultura, vedersi censire fra quali “veri” Artisti Catanzaresi, quelli che ancora coltivano a mani “nude” la passione per l’ Arte e non si vedono riconosciuti e sostenuti, anzi, se non sei capace di usare i social, non esisti e poi “desisti”.

Il nuovo Sindaco Fiorita porti con se’ l’interesse dimostrato in campagna elettorale, nel voler visitare e sapere come sono realmente le cose, i fatti e chi possono essere i personaggi autentici per rappresentare la Citta’ senza dovere, per forza, dipendere da un colore politico o strizzatine di occhiolino nei corridoi della mattanza.

I Catanzaresi tra i Catanzaresi, nel dialogo e libero confronto, fino ad essere il motore “pulsante” di una nuova rinascita senza puntare il dito sempre e solo sulle amministrazioni.
Il messaggio di partecipazione delle Associazioni Culturali debba rafforzarsi mediante il repentino iter di voler prendere parte alle iniziative cittadine ancor prima che i programmi siano conclusi, per non stare più a guardare senza diritto di “inclusione”.

La Exence Live prosegue con interesse assoluto nel proporre e sostenere la creativita’ dei singoli Artisti e vari gruppi di persone che condividono ogni fase divulgativa e richiesta da ogni fascia di eta’. Dalla Strada al Palco: prima o poi, se questo avverra’ , lo vorremo noi.