Catanzaro – Il 30 ottobre la presentazione dei libri “Dura Brexit, sed Brexit” e “Ndrangheta s.r.l.”

Serata intensa di riflessione in ambito europeo quella del 30 ottobre, presso la libreria Ubik di Catanzaro. Alle ore 18.30, è previsto infatti un dibattito sul tema dell’Europa dei diritti e della lotta alla ‘ndrangheta,  con la presenza di due giovani autori che presenteranno i loro rispettivi libri: Federica Giandinoto, avvocato presso il Foro di Roma, attualmente non operativa, impiegata amministrativa presso l’Università di Roma “La Sapienza”, presenterà per l’occasione il suo “‘Ndrangheta srl – Una società dai reati  legalizzati“, già pubblicato nel 2008, riedito da Falco editore: una monografia aggiornata ad oggi e concentrata non solo sulla storia del fenomeno malavitoso calabrese e del suo contrasto, ma anche sulle sue attuali ramificazioni in tutto il mondo.

Accanto alla sua opera, Massimiliano Nespola, pubblicista, corrispondente su temi europei per il giornale di approfondimento on line “L’Indro”, parlerà del suo nuovo libro, “Dura Brexit, sed Brexit – Analisi sull’attualità europea dopo il 23 giugno 2016“, edito da Arduino Sacco: in questo caso, si tratta di un diario di bordo che inizia proprio dopo il referendum inglese in cui è prevalsa nel popolo britannico, anche se di stretta misura, la volontà di uscire dall’Unione europea. L’incontro con gli autori rappresenterà quindi l’occasione per parlare sia dei rispettivi testi che del processo che ha visto l’ideazione e la pubblicazione di entrambi. Introdurrà i temi in discussione e svolgerà il ruolo di moderatore Nunzio Belcaro,  titolare della Ubik di Catanzaro. Intratterrà il pubblico con la lettura di alcuni brani Daniele Natali, appassionato di cultura e poesia, socio del Club per l’UNESCO di Catanzaro.

            Numerosi saranno gli interrogativi a cui dare risposta nel corso delle rispettive presentazioni e, anche se apparentemente i due temi trattati non sembrano connessi, in realtà si può rinvenire un comune filo conduttore: nel testo di Nespola, infatti, è presente una parte che si concentra sul ruolo dell’Europa nella tutela della sicurezza comune dei cittadini, un tema sempre più centrale anche nell’agenda dei giornali, considerati gli attacchi a cui i Paesi europei sono esposti. Da non dimenticare, quindi tra i rischi presenti, quello della criminalità organizzata e della sua diffusione capillare sicuramente riscontrabile anche in Europa. L’appuntamento con tutte le persone interessate è quindi fissato per la data e ora suddette, in Via del Progresso n. 2. 

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati