Catanzaro, morto anche il secondo uomo aggredito a colpi di zappa

Si è spento nel reparto di Rianimazione dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro, Vincenzo Marino, il 68enne rimasto vittima lo scorso 9 settembre di una aggressione all’interno del centro ippico Valle dei Mulini a Catanzaro.

Dopo 13 giorni di agonia i medici hanno dichiarato la morte cerebrale dell’uomo, ed è la seconda vittima della brutale aggressione al maneggio dopo Giuseppe Sestito, il primo dei due a spirare all’ospedale nonostante il disperato tentativo dei sanitari di sottoporli a delicati interventi chirurgici.

Entrambi erano rimasti in coma e oggi il triste epilogo. La rissa si era scatenata in mattinata coinvolgendo i due uomini e un 28enne pakistano, stalliere nel maneggio che aveva riferito – interrogato dai carabinieri che hanno svolto le indagini – di esser stato offeso con epiteti ingiurosi.

Da qui il raptus che lo aveva portato ad impugnare una zappa e colpire con violenza al capo prima Vincenzo Marino e poi anche Giuseppe Sestito, entrambi appassionati di ippica e per questa ragione frequentatori del maneggio.