Catanzaro, santa messa con il vicario dell’Opus Dei per l’Italia

Don Matteo Fabbri accolto dall’arcivescovo Maniago e da don Roberto Corapi

Famiglia dell’Opus Dei in festa a Catanzaro. Una santa messa è stata presieduta dall’arcivescovo metropolita Claudio Maniago nella Chiesa del Rosario: presente il vicario della “Prelatura” per l’Italia, don Matteo Fabbri, giunto appositamente da Roma per l’occasione, e don Roberto Corapi, parroco di Amaroni, che cura la spiritualità e i ritiri dell’opera.

Monsignor Maniago, nella sua omelia, ha tratteggiato la vita del fondatore Josemaría Escrivá, soffermandosi sulla santità feriale “che è di tutti, facendo il dovere di ogni giorno. Ognuno di noi è un tassello importante nella costruzione del mosaico della vita. Bisogna professare la fede per il signore con i fatti e con la propria testimonianza”.

L’origine del nome dell’istituzione è, infatti, legato alla volontà di contribuire al disegno di Dio in Terra: Opus Dei (letteralmente, “Opera di Dio”). Il vicario don Matteo Fabbri, prendendo la parola, ha ringraziato il vescovo Maniago per la sua presenza d’amore ed ha salutato i numerosi fedeli, presbiteri, diaconi e laici, presenti alla funzione.

Don Roberto Corapi ha, infine, sottolineato “il momento di grazia concesso dal Signore, vissuto insieme al nostro amato pastore Claudio, un padre che ha cura di tutti”.