Chef calabrese riceve il premio alla carriera con il riconoscimento del titolo di Sommelier Onorario

Durante il fine settimana a Napoli, durante il Congresso Internazionale organizzato dalla Scuola Europea Sommelier – con la partecipazione delle delegazioni internazionali della Germania, Spagna, Bulgaria, Cina, Regno Unito, Messico e Guatamela – alla presenza del Presidente Scuola Europea Sommelier Italia, del Presidente Internazionale Scuola Europea Sommelier Arcangelo Tomasello e del delegato Scuola Europea Sommelier Calabria, è stato conferito il titolo di Sommelier Onorario, quale riconoscimento alla prestigiosa carriera, allo Chef GAETANO ALIA, patron della LOCANDA DI ALIA a Castrovillari, ai piedi del Parco del Pollino.

Continuano dunque i riconoscimenti per La Locanda di Alia, che da sempre esalta i prodotti locali, con un menù raffinato che è un viaggio e un’esperienza sensoriale tra le ricette antiche e la dinamicità della leggerezza sempre ricercata, tanto che nel 2017 è stata segnalata dal New York Times come uno dei sette migliori ristoranti della Calabria.

Un premio che lo chef Gaetano Alia ha accolto con l’umiltà che lo contraddistingue e con quell’amore e quella saggezza che si ritrovano in ogni suo piatto prelibato, dal crostino di alici fresche di Schiavonea in salsa di pomodoro e basilico alla carne n’cantarata, filetti di maiale nero di Calabria in una salsa di miele e polvere di peperoncino o ancora i rosoli, dalla candela con sugo di ’ndujia e pecorino silano ai rosoli, liquori preparati secondo le antiche ricette calabresi.

Lo chef Gaetano Alia è infatti un’eccellenza del nostro territorio che attraverso i sapori che riesce ad unire pensando sempre la persona che gusterà il suo piatto, porta oltre le vette che avvolgono Castrovillari “una cucina fatta di momenti, di ispirazioni”. Esporta la buona Calabria.