Chiusa a Verona la 123/a Edizione di Fieracavalli

La 123/a edizione di Fieracavalli si è chiusa nella metà di Novembre 2021 a Verona Fiere con oltre 100mila visitatori. Un bilancio assolutamente lusinghiero per il salone internazionale del mondo equestre che ha segnato la ripartenza dei grandi eventi fieristici in presenza.

In sette giorni di manifestazione gli operatori, gli atleti e gli appassionati si sono ritrovati nel quartiere fieristico veronese uniti dalla passione per il cavallo, per un palinsesto con oltre 200 eventi tra gare sportive, esibizioni, convegni, eventi, arte e sociale grazie anche all’importante collaborazione con il Ministero dell’Agricoltura e la Federazione Italiana Sport Equestri.

Numerose le presenze di visitatori dai paesi dalla forte tradizione equestre come gli Emirati Arabi e Fieracavalli si conferma punto di riferimento anche per gli appassionati provenienti dall’Europa Orientale.

“Questa è stata l’edizione della ripartenza e ha confermato la centralità di Fieracavalli quale manifestazione di riferimento per il settore equestre in grado di riunire, intorno alla passione per il cavallo, sport, turismo, business e spettacolo” ha commentato il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese.

“Fieracavalli intercetta il trend, accelerato dalla pandemia, di riscoperta delle attività outdoor, di turismo lento e di scelta di uno stile di vita più sostenibile e rispettoso dei ritmi della natura” e lo confermano i numeri delle associazioni del mondo del cavallo che nei primi nove mesi dell’anno hanno visto aumentare i propri iscritti a doppia cifra, di questa edizione del salone di riferimento per il mondo equestre, che nei due fine settimana novembrini ha saputo rappresentare ancora una volta tutte le discipline e la filiera.

Due scuderie calabresi che hanno partecipato vittoriose, “ Islero Ranch di Spadola” e “Scuderia Er Bonzy Ranch di Serra San Bruno” facendo furore e aggiudicandosi il primo posto della gara “Paint colored class” col cavallo di Raffaele Cosmano “Dollar Skypover”.