Chiusi i termini del contest “Young Ambassadors of Calabria in Europe”.

Gli studenti dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Soverato si candidano per essere Ambasciatori della Calabria in Europa. 

E’ in corso da Novembre 2021 il progetto Erasmus Plus “eMotions Mapping” sui temi dell’Intelligenza Emotiva e dell’alfabetizzazione ai media e all’informazione. L’Istituto Maria Ausiliatrice di Soverato (CZ) è l’unico partner Italiano, grazie alla consolidata collaborazione con l’Associazione JUMP-Gioventù in riSalto che, da anni, sviluppa progetti internazionali e propone programmi formativi per docenti ed educatori di tutt’Europa.

Come tanti progetti scolastici e non, “eMotions Mapping” è partito in piena pandemia quindi, la parte più bella, ovvero i viaggi di scambio tra studenti e docenti dei sei Paesi in rete (scuole partner di Romania, Spagna, Portogallo, Turchia e Lituania), è stata bloccata sul nascere.

Ma il team di coordinamento non si è dato per vinto. Diverse iniziative stimolano comunque gli studenti ed approfondire i temi che sono innovativi e trasversali alla didattica. Oltre ad unità didattiche in classe, con creatività è stato promosso il contest “Young Ambassadors of Calabria in Europe” (YACE) che nasce da precedenti esperienze di JUMP e del Centro Territoriale Europeo srl, una giovane impresa di Satriano (CZ) nata il 1/09/2017 per valorizzare la Calabria attraverso l’internazionalizzazione e la creazione di opportunità per i giovani Calabresi di rimanere ed investire nella propria terra natia.

Il contest, in via sperimentale, è stato lanciato solo a livello interno alle classi dei due licei, Linguistico e delle Scienze Umane dove si insegnano tre lingue: Inglese, Spagnolo e Cinese. 28 studenti triennio hanno risposto, prima della scadenza (28/02/2021), inviando una vera “melting pot” di lettere di presentazione di sé stessi e motivazione e di prodotti creativi in diversi formati. Tutto, rigorosamente, in lingua Inglese. Power Point, presentazioni prezi e soprattutto video animati, alcuni da “junior videomakers”, altri da veri “giovani Steven Spielberg”.

Il materiale raccolto da JUMP e dal team di docenti di lingue – Federica Drosi (Spagnolo/Inglese, anche Team Leader del progetto), Elisabetta Di Iorgi e Flavia Pastorio (Cinese), Tiziana Lentini (Inglese/Spagnolo) e la new entry Martina Lombardi (Inglese/Spagnolo) e dalla docente di psicologia e scienze umane, Carla Cosco – rappresenta una grande ricchezza di informazioni, dati reali e rappresentazioni della miglior Calabria di ieri, oggi e di domani, raccontata dai futuri “Giovani Ambasciatori” della loro terra.

L’obiettivo del contest è stato quello di avvicinare gli studenti alla ricerca etnografica-antropologica, alla scoperta della bellezza di ciò che li circonda, all’elaborazione di testi e presentazioni, al potenziamento di competenze linguistiche e digitali.

Avendo anche dato il consenso i genitori, presto saranno online i lavori, ri-organizzati per dare loro visibilità e valorizzazione, sia a livello locale che internazionale. Inoltre, i 28 candidati entrano comunque di diritto come i veri protagonisti del progetto anche nella più importante e conosciuta piattaforma Europea di gemellaggi elettronici tra scuole, eTwinning. Nei prossimi due anni, docenti e studenti lavoreranno insieme in parallelo nel twin-space, in rete con tantissime scuole e in sana competizione per aggiudicarsi il “Quality Label”.

Seguite con noi, anche nella prossime puntate, la creatività e le iniziative dei “Giovani Ambasciatori della Calabria in Europa”, perché, anche nel pieno della pandemia, la Calabria e la scuola in Europa, non si fermano.