CIVM 2017, ci risiamo

A volte ritornano. Perchè nelle corse automobilistiche la valenza tecnica di un tracciato spreme i piloti fino al midollo ma gli entra pure nell’anima, perchè le corse sono una questione di vita e non solo per quanti le corrono ma pure per coloro i quali le ideano, le fanno nascere, le organizzano, per tutti quanti le vivono e le raccontano. Ritornano perchè gli eventi sportivi ben curati hanno un seguito di gente non indifferente che serve da sprone per continuare a fare meglio, puntando alla perfezione. Ritornano perchè alcune cose abbiamo dato prova di saperle fare bene nel momento in cui ci è stato chiesto di dimostrarlo. E’ la pubblicazione ufficiale di tappe e date del prossimo Campionato Italiano Velocità Montagna a dirci che torneranno e non poteva essere altrimenti, le due gare calabresi inserite dagli addetti ai lavori nella rosa delle più belle e importanti corse in salita dell’intero panorama nazionale.

Alla Cronoscalata del Reventino, elevata a ruolo di primadonna nella sua diciannovesima edizione, toccherà il prossimo 30 Aprile aprire le danze della massima serie di uno sport adrenalinico ed altamente spettacolare. Sarà quello un primo assaggio per la Calabria che, dopo le trasferte marchigiane e friulane tornerà successivamente ad ospiterà l’11 Giugno la carovana tricolore per la settima salita Morano-Campotenese. Tra scontate presenze, dovute riconferme e la new entry Valcamonica, la Calabria nuovamente protagonista con percorsi di prim’ordine e scuderie costituite da uomini che hanno dimostrato attaccamento incondizionato ai propri luoghi e creduto nella valenza di talune manifestazioni come motivo di aggregazione sociale e di promozione turistica. L’ambito riconoscimento viene visto dal motorsport regionale come atto dovuto nei confronti dei gruppi capitanati da Francesco Stabile per il Pollino e da Vincenzo Rizzo per il Reventino coadiuvati sempre e comunque dall’ACI catanzarese. Nell’attesa di dare avvio al countdown, la macchina organizzativa delle gare in salita calabresi riprende quella corsa che in qualche modo non aveva mai terminato con l’ambizioso intento di bissare le magnifiche giornate della trascorsa stagione e mettere una serie ipoteca sul futuro.

Massimiliano Giorla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.