Codacons diffida Sky: Indennizzi automatici per utenti coinvolti da disservizi

“Subito indennizzi automatici in favore di tutti gli utenti coinvolti dal disservizio”.
Questa la perentoria diffida che il Codacons ha notificato al colosso della pay per view satellitare.

“Migliaia di Utenti non riescono a visualizzare alcuni canali nonché accedere ai servizi Sky Go, un disagio – spiega Francesco Di Lieto, vicepresidente nazionale del Codacons – che si trasforma in un vero e proprio danno, soprattutto alla luce del costo, non certo esiguo, degli abbonamenti”.

Per questo motivo il Codacons ha diffidato, formalmente, Sky Italia Srl a riconoscere a tutti i propri clienti, coinvolti nel disservizio, un indennizzo diretto, attraverso un bonus in denaro direttamente proporzionale al tempo in cui i canali ovvero i servizi compresi negli abbonamenti, sono stati concretamente inutilizzabili.
Difatti nessuna responsabilità è da ricondurre agli Utenti, tant’è che nella giornata di ieri Sky ha inviato un messaggio a tutti gli abbonati, attraverso cui riconosce il problema ed evidenzia come stia cercando, finora invano, di porvi rimedio.

Attesa l’evidente responsabilità contrattuale di Sky Italia Srl, il Codacons ha chiesto anche l’intervento dell’Autorità Garante, per chiarire tutti i profili di illiceità ovvero di responsabilità nei confronti degli Utenti.
L’Associazione, infine, ha evidenziato che laddove Sky non si impegni pubblicamente a rimborsare gli Utenti entro il prossimo 19 giugno, non esiterà a rivolgersi alla Magistratura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.