“Comandano i terroni”, polemiche sul titolo di Libero

«Comandano i terroni». Così titola la prima pagina del quotidiano Libero in edicola questa mattina. Il quotidiano di Vittorio Feltri fa riferimento ai meridionali che occupano tre delle quattro cariche più alte dello Stato: Sergio Mattarella, presidente della Repubblica; Giuseppe Conte, presidente del Consiglio e Roberto Fico, presidente della Camera.

Un titolo che come prevedibile ha subito scatenato reazioni e polemiche. Tra i primi a commentare la prima pagina del quotidiano il vice premier Luigi Di Maio: «Buongiorno con la prima pagina di Libero, giornale finanziato con soldi pubblici, anche quelli dei terroni – scrive Di Maio su Facebook -. Questa è la preziosa informazione da tutelare con i vostri soldi! Ma tranquilli: abbiamo già iniziato a togliergliene da quest’anno e nel giro di 3 anni arriveranno a zero. P.S. Anche questa volta l’Ordine dei giornalisti rimarrà in silenzio?»

«Perdonatemi, ma questo non è giornalismo. Questa non è informazione! L’ordine dei giornalisti intervenga immediatamente per bloccare questa vergogna. Libero usa i soldi pubblici per infangare il sud? È opportuno tagliare a questo “quotidiano d’informazione” qualsiasi tipo di finanziamento», scrive sempre su Facebook il capogruppo M5s alla Camera Francesco D’Uva.

Con un post sui social network, Leoluca Orlando attacca, definendolo “vergognoso” il titolo del quotidiano. Il sindaco di Palermo, che con un’immagine richiama e sottolinea la vicinanza di vedute fra il quotidiano “Libero” e il leader della Lega Matteo Salvini, nel post afferma che «si preparano già a scaricare sul meridione le colpe dei fallimenti del governo Giallo-Verde. Ha da passà a nuttata!».

ALTRI ARTICOLI