Come regalo di Natale “Il mare di Marsiglia” bel romanzo di esordio di Margherita Lao

Caro Tito, domenica 04 ottobre 2020 abbiamo pubblicato la Lettera n. 300 dedicata a “La struggente storia d’amore di Pancrazio e Rosalia ritrovatisi dopo oltre 60 anni”. Numerosi e in gran parte molto benevoli sono stati i riscontri. Tra questi pure quello di Margherita Lao, una giovane meridionale, la quale mi chiedeva consiglio su come pubblicare il romanzo che, basato su una storia vera e fortemente drammatica, stava per portare a termine.

1 – MARGHERITA LAO … E’ NATA UNA STELLA !

Ad una sconosciuta e giovane debuttante come Lei ho indicato le molte sdrucciolevoli strade che ci sono, in Italia, per dare alle stampe un libro. Alla fine, dopo tanti ragionamenti, ha optato per la proposta di pubblicarlo (gratuitamente e conservando i diritti d’autore) qui da noi su www.costajonicaweb.it, donandolo così, come strenna di Natale, agli amici-utenti di questa nostra rubrica delle “Lettere a Tito” già da parecchi anni abituati a ricevere in dono numerosi libri in formato PDF. Fermi restando, sempre ed ovviamente, i diritti di riproduzione e la proprietà legale ai legittimi Autori.

2-macchina-da-scrivereAutori che bisogna sempre e comunque incoraggiare, specialmente quando, come Margherita Lao, sono assai giovani e alla loro prima esperienza o che, purtroppo, il difficilissimo mercato editoriale respinge o addirittura non considera affatto. In qualche modo, dobbiamo superare gli steccati e le marginalità socio-culturali dentro cui sono condannate alcune nostre periferie, spesso estreme come gran parte del meridione, di questa inquietante Italia. Italia che dimostra di non meritare (forse) tutti i suoi più umili scrittori, a quali auguro di realizzare una vera e propria “rivoluzione letteraria” pubblicando a valanga e gratuitamente i loro scritti sul web. Ma di ciò avremo modo di parlare più in là.

Quindi, caro Tito, ringraziamo di tutto cuore la giovane Margherita Lao per avere dimostrato fiducia nei nostri confronti e La incitiamo, avendone pure tanto talento, a proseguire nella pur difficile ma gratificante arte della Scrittura. La ringrazio io, in particolare, per avermi reso “editore web” di questa sua prima Opera letteraria. Così, possiamo dire che è … NATA UNA NUOVA STELLA LETTERARIA. UNA NUOVA “STELLA DEL SUD” !!!…

3-adotta-un-esordiente-2020E, con questa “Lettera n. 312”, tutti insieme (editore, lettori e www.costajonicaweb.it) teniamo a battesimo la promettente Margherita Lao come Scrittrice di questa sua prima creatura, questo suo romanzo di esordio “IL MARE DI MARSIGLIA” finito di scrivere in mattinata, proprio oggi, martedì 08 dicembre 2020. Augurissimissimi! … Ad majora semper !!!… Fatti onore e facci onore, Margherita! Ne hai le possibilità, perché hai dimostrato di essere molto brava nella Scrittura, nei Valori e nei Sentimenti. Questo romanzo è il tuo primo “figlio” spirituale e noi lo benediciamo augurandogli un meraviglioso futuro e di avere altri fratelli.

2 – IL MARE DI MARSIGLIA

<< IL MARE DI MARSIGLIA >> è questo, dunque, il titolo che la giovane Margherita Lao ha voluto dare alla sua prima prova di Scrittura. Una storia certamente colorita di fantasia, ma fondata su fatti storici realmente accaduti, drammatici e spesso tragici. Nel concreto, la giovane Autrice ha conosciuto una protagonista di tali vicende così tanto appassionanti e pedagogiche che ha sentito il dovere civile di raccontarle, pure perché non era giusto che ne andassero perduti la memoria e i significati.

4-la-ragazza-di-marsiglia-e-autriceEcco come è nata la volontà di scrivere e rendere pubbliche tali vicende. Margherita Lao ci tiene a precisare che non è affatto e non si sente una scrittrice, ma soltanto una testimone indiretta che è stata investita della responsabilità di partecipare una storia sottraendola all’oblio cui altrimenti era destinata. Narratrice per caso, si potrebbe dire. Però, la giovane Margherita mi ha confessato che, man mano che scriveva tale romanzo, le sono venuti il gusto e la passione per la Scrittura e non è detto che questo sia il suo unico libro. Noi lo auspichiamo vivamente e già restiamo in attesa della sua prossima Opera.

3 – AMBIENTATO PURE SULLO JONIO DI DAVOLI (CZ)

Intanto gustiamoci questo libro di cui non anticipo niente, per non togliere ai nostri lettori il piacere della scoperta e della sorpresa. Posso soltanto dire che le vicende qui narrate si svolgono, oltre che per quasi metà romanzo proprio al mare di Marsiglia, anche nelle città di Genova, Milano, Trieste, Roma, Napoli e in Calabria, in un paese del nostro comprensorio di Soverato …

5-dauliala marina di Davoli (qui indicata come “Daulia”) dove si sono svolti gli ultimi drammatici ma determinanti episodi della narrazione, durante la seconda guerra mondiale, più precisamente nel settembre 1943 quando l’armata occupante tedesca era in ritirata verso Nord tallonata dall’avanzamento dell’esercito degli Alleati proveniente dalla Sicilia.

4 – AVVISO AI LETTORI

Pur non anticipando niente della trama, è opportuno avvisare chi si appresta a leggere tale bellissimo romanzo che sì, fondamentalmente, è una grande storia d’amore che fa da sfondo all’eredità storica ed umana di dittature atroci il fascismo e il nazismo … ma è anche un thriller che fa da sfondo ai grandi “perché?” della nostra esistenza ed anche per questo potremmo osare indicarlo come “thriller psicologico” sotto una veste romantica, da prendere però con le dovute cautele. Tanto è che, onestamente, vorrei sconsigliarne la lettura a persone facilmente impressionabili o a minori non adeguatamente seguìti da adulti.

6-thriller-romanticiCon le sue 111 pagine, IL MARE DI MARSIGLIA è, tra tanto altro, anche un romanzo “aperto” poiché, con i suoi continui colpi di scena e l’insospettabile sorpresa finale, ci induce a ritenere che potrebbe avere un interessante sèguito narrativo. E ciò, in caso di successo, farebbe felici gli Editori cartacei e/o televisivi o cinematografici che dovessero prendere a cuore la diffusione di massa di questo thriller che potrebbo definire come “noir-psico-romatico”.. una miscela emotivamente esplosiva.

Un altro suggerimento per chi si appresta a leggere. Tenere a portata di mano fazzolettini di carta, poiché è assai probabile, anzi facile, che ci scappi la lacrimuccia qua e là. Segno questo che, oltre ad essere un thriller da brividi, fortissime corrono le emozioni e le commozioni sul filo dei 18 capitoli, spesso con improvvisi agguati. Tra i molti e notevoli passaggi letterari, una frase mi ha colpito così tanto da volerla anticipare qui: << Ciò che non esce dal cuore non può uscire dalla mente>> nel contesto di un amore sentito come eterno.

5 – IL FASCINO LETTERARIO DI MARSIGLIA

Caro Tito, ci sono al mondo città che, più di altre, si prestano come scenario (location) dove ambientare storie e vicende letterarie e cinematografiche, creative ed artistiche. Tale è pure Marsiglia, seconda città della Francia per popolazione ed importanza dopo Parigi. Capoluogo della Provenza, mitica e mitizzata terra del Sud francese, è stata capitale europea della cultura nel 2013. Ha uno dei più strategici e frequentatissimi porti del Mediterraneo ed anche per questo metropoli multiculturale tra le più intricate ed affascinanti. Tanto è che numerosi autori ed artisti l’hanno scelta come sipario delle loro rappresentazioni di ogni tipo (prevalentemente letterarie e cinematografiche).

7-i-misteri-di-marsigliaCome ad esempio, il celebre scrittore Emile Zola (Parigi 1840-1902) che nel 1867 con “I misteri di Marsiglia” l’ha consacrata città letteraria per eccellenza. Da Zola a Maria Attanasio (che nel 2018 ha pubblicato con Sellerio il pluripremiato romanzo storico “La ragazza di Marsiglia” sulla compagna di vita di Francesco Crispi, primo ministro italiano ed ex garibaldino “pentito”) c’è un secolo e mezzo di ottima letteratura che poche città possono vantare.

Però, tra tanto altro, Marsiglia, come la nostra Napoli, gode di una pessima fama, poiché è sede e crocevia di criminalità organizzata. Si sa … dove ci sono soldi e traffici c’è criminalità. Celebri i film sui “Marsigliesi” come per Napoli sono ben noti i film sulla camorra. Però Marsiglia è anche la città dei languori esistenziali. Ed è, pure per questo, la città più italiana di Francia, prima tappa o rifugio di generazioni di esuli provenienti dal nostro bellissimo ma nei secoli sempre difficilissimo Paese.

8-sindaca-donnaE’ facile trovare ancora frequentemente cognomi italiani, strillati o tra la gente comune. Sangue italiano ha anche la nuova sindaca di Marsiglia, Michèle Rubirola (nata il 28 luglio 1956) del partito dei Verdi, nonno catalano e nonna napoletana. Vera sintesi mediterranea!

6 – SALUTISSIMI

Infine, caro Tito, da “marinoto” (nato, cresciuto, pasciuto e innamorato) non posso fare a meno di segnalare che, non soltanto per il titolo, il mare è un altro grande co-protagonista di questo primo romanzo di Margherita Lao. La quale, nel concludere la sua introduzione alla propria Opera, afferma: << La scelta finale del titolo del romanzo rievoca il mare di Marsiglia, di fronte al quale si svolge parte della vicenda e, inoltre, ciò che il mare stesso potrebbe rappresentare, nella sua vera essenza: la metafora della nostra coscienza e dei suoi tortuosi percorsi tra passato e presente >>. E non è certo poco!

9-sedia-e-mareCosì, caro Tito, non mi dilungo oltre. Godiamoci le narrazioni de << IL MARE DI MARSIGLIA >> della giovane esordiente meridionale Margherita Lao, cui auguriamo il massimo successo per questa sua primogenitura letteraria!… E, mentre aspettiamo i riscontri dei nostri lettori, ti saluto, dandoti appuntamento, come sempre, alla prossima “Lettera” … la numero 313 per il Natale che si avvicina in questo tristissimo tempo di Covid-19 ad ondate. Tanta cordialità,

Domenico Lanciano (www.costajonicaweb.it)

 – I diritti d’autore del romanzo “IL MARE DI MARSIGLIA” sono di Margherita Lao.

Allegati:  LEGGI O SCARICA IL ROMANZO <<IL MARE DI MARSIGLIA>>