Competenze e cultura digitale per il lavoro al seminario ICDL presso l’Istituto Guarasci-Calabretta di Soverato


Valore, spendibilità delle certificazioni informatiche e sicurezza in rete i temi principali affrontati durante il seminario organizzato dall’Istituto Guarasci-Calabretta di Soverato lo scorso 15 novembre. Il seminario, è stato articolato su due turni, il primo presso la sala conferenze della sede centrale dell’I.T.E. ed il secondo presso la sala riunioni del Liceo coinvolgendo le classi 4 A AFM, 4 B AFM, 4 RIM e 4 SIA dell’I.T.E., della 3 B, 4 B, e 4 D del Liceo, nonché dei rispettivi Docenti accompagnatori.

Dopo i saluti del Dirigente Scolastico Prof. Vincenzo Gallelli, hanno relazionato, in qualità di Animatore Digitale e Supervisore AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico), il Prof. Antonio Colacino, l’Assistente Tecnico Informatico Sig. Salvatore Moio, Supervisore AICA, nonché l’Ing. Giuseppe Baffo, ispettore e referente territoriale per la Calabria.      

La partecipazione degli allievi è stata molto attiva e produttiva di interventi sostanzialmente caratterizzati da richieste di chiarimenti ed approfondimenti sui percorsi formativi riguardanti l’acquisizione della certificazione ICDL con relative modalità operative.

A tale riguardo, il Tecnico Salvatore Moio ha evidenziato che a breve, previa azione pubblicitaria sul sito web della nostra Istituzione Scolastica, sarà possibile aprire alle iscrizioni on-line e di conseguenza, già a decorrere dal prossimo mese di Dicembre, avviare il corso di formazione inerente i sette moduli costituenti il percorso didattico per il conseguimento finale della certificazione ICDL Full Standard. 

ICDL (International Certification of Digital Literacy) è la rinnovata denominazione per il programma ECDL (European Computer Driving Licence). Il programma ICDL, anche attraverso l’identità del nuovo marchio, evidenzia la natura globale delle competenze digitali, la rapida evoluzione tecnologica e soprattutto sottolinea la sua valenza internazionale.

Le competenze digitali di base rappresentano le capacità di utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie dell’informazione per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione. Le linee di intervento definite nell’ambito delle competenze digitali di base hanno due obiettivi primari: a) realizzare la cittadinanza digitale: accesso e partecipazione alla società della conoscenza, con una piena consapevolezza digitale; b) realizzare l’inclusione digitale: uguaglianza delle opportunità nell’utilizzo della rete e per lo sviluppo di una cultura dell’innovazione e della creatività. Il 1° aprile 2014 ECDL Full Standard, che attualmente si chiama ICDL Full Standard, è stata accreditata come schema di certificazione delle competenze informatiche da Accredia, unico Ente italiano di accreditamento preposto a validare i processi di certificazione delle persone.

ICDL Full Standard, grazie al riconoscimento di Accredia, consegue due primati: è la prima e più diffusa certificazione di competenze digitali accreditata ed è anche l’unica di tipo trasversale, vale a dire comune a tutte le figure professionali, non solo a quelle del mondo ICT (Information and Communication Technologies). L’accreditamento costituisce una garanzia dell’imparzialità, correttezza, trasparenza del processo di certificazione, di spendibilità del certificato ICDL e di affidabilità per l’impresa e per le Istituzioni che lo riconoscono. 

La certificazione ICDL Full Standard è costituita da sette moduli: Computer Essentials; Online Essentials; Word Processing; Spreadsheets; Presentation; IT-Security e Online Collaboration. Il percorso di certificazione deve essere completato entro 5 anni dal conseguimento del primo esame. Alla conclusione degli esami sarà rilasciato il certificato ICDL Full Standard.

Al fine del rinnovo del certificato, è sufficiente superare l’esame ICDL Full Standard Update. Oltre che a livello internazionale, la certificazione ICDL Full Standard è riconosciuta in Italia ai fini dei punteggi in concorsi, bandi, graduatorie e selezioni pubbliche. Svariati sono gli Accordi ed i Protocolli d’Intesa con Ministeri, Uffici scolastici regionali, Pubblica Amministrazione, Forze Armate, Associazioni di categoria che riconoscono valore e punteggio a tale certificazione.