Condannato e ai domiciliari sorpreso a passeggiare per strada

Con a carico una condanna a tre anni e dieci mesi avrebbe dovuto restare a casa, ai domiciliari, potendosene allontanare solo in determinate ore del giorno. Invece era tranquillamente a passeggio per le vie della città, conversando per strada con un’altra persona.

Sfortuna ha voluto che proprio da lì passasse una pattuglia della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, che in precedenza l’aveva già arrestato per questioni di droga e armi, e che non ha avuto difficoltà a riconoscerlo e dunque a fermarlo per un controllo.

Appurato che l’uomo, un 58enne del posto, N.P., avrebbe dovuto effettivamente restare ristretto nella sua abitazione, alle fiamme gialle non è rimasto altro da fare che arrestarlo per evasione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.