Contagio Covid-19 cresce esponenzialmente in una frazione calabrese, altri 90 positivi

Un incremento di positività al Coronavirus di 90 unità in 24 ore. Non tende a placarsi il focolaio di infezione che si è sviluppato a Piscopio, frazione di Vibo Valentia di 2000 abitanti che in una sola giornata ha visto crescere esponenzialmente il numero dei positivi: da 120 a 210.

Un incremento che preoccupa sebbene fosse prevedibile dato l’alto numero di tamponi da processare. Restano, infatti, ancora da processare circa un centinaio circa di tamponi.

“Il fatto che si sia diffuso un focolaio così rapidamente – ha detto il sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo – significa che a monte ci sono stati atteggiamenti non del tutto aderenti alle regole che avrebbero dovuto essere rispettate. Non sappiamo la scaturigine certa di questo aumento esponenziale di casi ma, di certo, essa proviene da ipotesi di uno o più assembramenti di persone”.

“Non si è capito, o non si vuole capire, che questo è un virus subdolo, che si insinua facilmente nel nostro organismo e che può portare, come abbiamo purtroppo visto in questi mesi, anche alla morte, e atteggiamenti superficiali come quelli che sembrano essere avvenuti sotto Natale a Piscopio sono inaccettabili”.