Controlli a tappeto in Calabria contro il Coronavirus, centinaia le denunce

Le Prefetture calabresi continuano ad essere impegnate nell’attività di coordinamento e monitoraggio necessarie per l’attuazione delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19 previste dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri 8, 9 e 11 marzo 2020.

Questi i dati dei controlli svolti nelle giornate del 12 e 13 marzo in Calabria: 11.604 persone controllate; 531 persone denunciate all’Autorità giudiziaria ai sensi dell’articolo 650 (inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità) del codice penale; 15 persone denunciate all’Autorità giudiziaria ai sensi degli articoli 495 (falsa attestazione o dichiarazione ad un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri) e 496 (false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri) del Codice penale; 5174 esercizi controllati; 23 titolari di esercizi commerciali denunciati ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale.

Nella giornata del 13 marzo, invece, questi i dati del controllo in regione: 7584 persone controllate; 386 persone denunciate all’Autorità giudiziaria ai sensi dell’articolo 650 (inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità) del codice penale; 13 persone denunciate all’Autorità giudiziaria ai sensi degli articoli 495 (falsa attestazione o dichiarazione ad un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri) e 496 (false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri) del Codice penale; 3332 esercizi controllati; 5 titolari di esercizi commerciali denunciati ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale.