Controlli decreto Coronavirus: “Faccio quello che voglio” e aggredisce carabinieri, un arresto

Stavano consumando tranquillamente una birra quando, alla vista dei carabinieri, due persone sono fuggite e una terza ha inveito. È successo a Catanzaro Gagliano dove, i carabinieri hanno effettuato controlli per contrastare e contenere il contagio da Covid-19.

I militari hanno notato tre persone che, vicino a una panchina, erano intenti a consumare una birra in compagnia. Ma quando la pattuglia si è avvicinata per il controllo di rito, due sono scappati e il terzo, un 52enne catanzarese già noto alle forze dell’ordine, ha iniziato a inveire contro i Carabinieri, asserendo di poter fare quello che voleva. Mentre i militari cercavano di riportarlo alla calma, l’uomo li ha aggrediti, venendo subito fermato e condotto in caserma.

Uno dei militari a seguito dell’aggressione ha riportato una distorsione alla caviglia che lo terrà lontano dal servizio per qualche giorno. Per il 52enne, invece, è scattato l’arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale nonché la denuncia per l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità poiché si è allontanato dalla propria casa senza nessuno dei motivi previsti dalla normativa vigente.

Condotto presso il suo domicilio ai domiciliari, ieri il gip di Catanzaro ha convalidato l’arresto. Nel frattempo sono stati identificati e denunciati anche gli due soggetti.