Controlli dei carabinieri di Soverato, un arresto per droga e uno per maltrattamenti in famiglia

 280 persone identificate, 220 mezzi controllati e sanzioni. È il bilancio dei controlli effettuati dai carabinieri della Compagnia di Soverato nel fine settimana appena trascorso. Diversi i controlli nei luoghi di maggiore concentrazione di persone e sulle principali arterie stradali, ispezionando anche 8 esercizi di somministrazione di alimenti e bevande al fine di verificare il rispetto delle norme di contenimento del Covid-19.

Per quanto riguarda le verifiche al Codice della Strada sono stati elevati 15 verbali, per infrazioni varie tra le principali: omessa revisione, guida senza far uso delle cinture di sicurezza e con telefono cellulare senza far uso di auricolari.

Nell’ambito di tali attività: a Montepaone, personale Arma del Nucleo Operativo e Radiomobile a Montepaone, ha tratto in arresto un 38enne della zona per detenzione ai fini di vendita di sostanza stupefacente. In particolare, il giovane, nel corso di una perquisizione personale e locale, è stato trovato in possesso di complessivi 50 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, in parte suddivisa in dosi, occultata nel vano del contatore elettrico e nel citofono della propria abitazione, nonché un bilancino elettronico di precisione e vario materiale per il confezionamento.  

A Chiaravalle Centrale, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno arrestato in flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia un 43enne della zona, che, all’interno dell’abitazione familiare, a seguito di litigio, ha maltrattato e percosso la coniuge convivente.

La vittima, sottoposta a cure sanitarie da parte di personale 118, ha riportato diverse ecchimosi. In entrambi i casi, su disposizione della Procura della Repubblica di Catanzaro, i due soggetti sono stati tradotti in carcere, in attesa del giudizio di convalida. I relativi procedimenti pendono nella fase delle indagini preliminari.