Coronavirus – Altri due infetti, salgono a 13 i casi in Calabria

Altri due casi positivi al coronavirus sono stati accertati nella tarda serata di ieri sera in Calabria. Il primo riguarda una donna 61enne appena rientrata dal Nord Italia, che ha accusato i sintomi ed è stata immediatamente posta in isolamento in una struttura del crotonese convenzionata col Sistema Sanitario nazionale e poi, date le sue condizioni di salute, traferita nell’ospedale di Catanzaro, dove è stata ricoverata in malattie infettive.

L’altro riguarda invece un uomo, anch’egli 60enne, ma di Corigliano Calabro, nel cosentino, attualmente assistito nel reparto di malattie infettive del nosocomio di Cosenza.

Il soggetto – come ha spiegato il sindaco Flavio Stasi – è collegato al primo contagiato segnalato nella cittadina jonica: entrambi non sono fortunatamente in condizioni gravi. Le persone con loro venute in contatto, che sono asintomatiche, sono ovviamente tutte tenute sotto osservazione da parte dell’Azienda Sanitaria provinciale.

Come da procedura in entrambe i casi di ieri sera i rispettivi tamponi sono stati inviati ai centri calabresi abilitati ad effettuare le analisi sul Covid-19 e che, come dicevamo, hanno dato esito positivo. Si attente ora, come di consueto, il responso ufficiale e definitivo da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

Con quest’ultimi salgono dunque a 13 le positività al coronavirus registrate fino ad oggi nella nostra regione: per l’esattezza, sono tre quelle in provincia di Reggio Calabria, cinque nel Cosentino, due nel Vibonese, altrettante nel Catanzarese e una nel Crotonese.