Coronavirus, altri sei casi sospetti in Calabria

Altri sei casi sospetti di coronavirus tra Castrolibero e Cosenza. Cinque nella cittadina e uno nel capoluogo. Secondo quanto si apprende, si tratterebbe di persone rientrate dal Senegal con il volo Airsenegal dello scorso 1° luglio.

Secondo fonti vicine all’Asp di Cosenza, sarebbero rientrate senza iscriversi e senza andare in quarantena e sono risultate positive al primo tampone.

L’Asp ha sottoposto queste persone – tra le quali ci sarebbe anche una bambina – a test perché risultavano tra la catena di contatti delle altre nove persone rimaste contagiate nei giorni scorsi.

Si resta pertanto in attesa del secondo tampone, che sarà effettuato nelle prossime ore. Il sindaco di Castrolibero Giovanni Greco ha affermato che sono asintomatiche e che si trovano in isolamento domiciliare.