Coronavirus, nuovo caso positivo a Montepaone

“Un nuovo caso di positività, ma non ci dobbiamo allarmare. Non dovevamo sentirci invulnerabili, l’abbiamo detto.
Ora, non dobbiamo nemmeno cadere nello sconforto e abbandonarci alla paura.
La persona risultata positiva al tampone fa parte del nucleo familiare di uno degli operatori della Domus Aurea risultati positivi lo scorso sabato.

Rinnoviamo l’augurio sincero e di cuore ad una pronta guarigione. Tutta Montepaone prega per voi.
Voglio anche precisare che, i dipendenti della Domus Aurea residenti nel nostro Comune e le loro famiglie,
erano da fine marzo in isolamento. Non serve quindi amplificare un allarmismo allo stato attuale non motivato.

Le mancanze e le privazioni a cui stiamo rigorosamente forzando la nostra vita quotidiana, non devono essere dei sacrifici vani. I freddi numeri descrivono una leggerissima flessione dei contagi.
Questo significa che il “restare a casa” sta producendo i primi risultati.

Non stiamo vivendo tempi normali, certo. La crisi economica comincia a farsi sentire, in particolare in una terra come la nostra dove spesso i bilanci familiari sono legati alle fortune di piccole realtà commerciali. Tuttavia, dobbiamo avere fiducia.

Nelle settimane passate come oggi, stiamo avendo numerosi esempi di coraggio. Sono commosso dai medici, infermieri, volontari, cassieri, agenti della municipale, forze dell’ordine e da tutti coloro che a rischio della propria vita ci tengono aggrappati ad una dimensione un minimo “ordinaria”.
Tutto questo ci deve confortare e dare forza.
Continuiamo a restare a casa e non allentiamo la presa”. Lo rende noto con un post su Facebook il sindaco di Montepaone, Mario Migliarese.