Coronavirus, ultimo bollettino della Protezione civile nazionale. 55 le vittime registrate nelle ultime 24 ore

La Protezione Civile ha diffuso il quotidiano bollettino sull’andamento dell’epidemia da Coronavirus in Italia. Il totale delle vittime nel Paese è arrivato a quota 33.530. Ieri, primo giugno, il bilancio era di 33.475. Sono dunque +55 le vittime registrate nelle ultime 24 ore.

Ieri l’aumento nel numero dei decessi era stato di +60. Migliora il dato relativo alle persone attualmente positive: -1.474, il doppio rispetto a ieri, quando la diminuzione degli infetti era stata di –708 mentre due giorni fa era di -1.616 e tre giorni fa di -2.484. Il totale degli attualmente positivi al virus è al momento di 39.893 persone (ieri era a quota 41.367).

I casi totali di persone colpite dal virus sono ormai arrivati a quota 233.515 dall’inizio del monitoraggio. Ieri erano 233.197: i nuovi contagi registrati sono quindi +318 in 24 ore (in aumento rispetto a ieri quando l’incremento era di +178, mentre due giorni fa era di +355 casi).

Dato influenzato dal numero di tamponi analizzati, decisamente più elevato di lunedì. Dei nuovi contagi, 187 sono in Lombardia. Il totale dei tamponi è arrivato a quota 3.962.292 (oggi +52.159, ieri +31.394, due giorni fa +54.118 e tre giorni fa +69.342). Ieri il totale era a quota 3.910.133. Il totale dei casi testati è di 2.477.302 (ieri il totale dei casi era arrivato a quota 2.451.674).

Per quanto riguarda le guarigioni nelle ultime 24 ore, si registrano +1.737 pazienti che hanno superato definitivamente la malattia a fronte dei +848 di ieri e dei +1.874 di due giorni fa. Il totale è di 160.092.

Il numero dei pazienti ricoverati in ospedale scende sotto quota 6.000: il 2 giugno è pari a 5.916 unità (ieri erano 6.099). I pazienti in terapia intensiva sono 408 (ieri erano 424). In tutta Italia sono al momento sono 33.569 le persone in isolamento domiciliare (ieri erano 34.844).