Covid-19, conclusa vaccinazione dipendenti regionali

«Si è conclusa la vaccinazione dei dipendenti regionali con la somministrazione della seconda dose di vaccino ai lavoratori che, a vario titolo, operano presso le 70 sedi della Regione Calabria».

A comunicarlo è il Datore di lavoro, Salvatore Lopresti.
«Circa 700 lavoratori – è scritto nella nota – hanno ricevuto nei giorni 28 e 29 giugno la seconda dose di vaccino anti Covid-19 senza grossi effetti collaterali se non quelli comunemente osservati. L’attivazione di un punto straordinario di vaccinazione della Regione Calabria, realizzato presso la Cittadella “Jole Santelli”, rappresenta, ad oggi, l’unico esempio di pubblica amministrazione che ha utilizzato le linee guida nazionali per le imprese dettati da Inail, ministero della Salute, presidenza del Consiglio dei ministri e Protezione civile».

«L’attuazione del Piano di vaccinazione dei lavoratori regionali – prosegue la nota – è stato possibile grazie al supporto del presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, del commissario della Sanità, Guido Longo, del responsabile della Protezione civile, Fortunato Varone, dei volontari della Croce rossa, dei dirigenti generali regionali del Dipartimento Oru, Sergio Tassone, e del dipartimento Tutela della Salute, Giacomino Brancati, dei dirigenti dell’Asp di Catanzaro Francesco Lucia, Josè Aloe e Giuseppe Caparello, del membro dell’Unità di Crisi Covid, Caterina De Filippo, della dirigente dell’Economato regionale, Raffaela Starace, con il suo ufficio tecnico e di tutto lo staff del settore Datore di lavoro-Privacy della Regione Calabria».

«Un particolare ringraziamento – conclude la nota – è da riservare ai rappresentanti dei sindacati regionali che hanno sottoscritto il Piano straordinario di vaccinazione: Ferdinando Schipani (Fp Cgil), Giuseppe Spinelli (Cisl Fp), Pietro Cerchiara (Uil Fpl) e Gianluca Tedesco (Csa Cisal)».