Covid-19, nel nuovo bollettino rapido miglioramento delle condizioni in Calabria

Mentre a Roma si discute dei criteri in base ai quali decidere se e come una regione possa essere dichiarata zona rossa, in Calabria si assiste ad un rapido miglioramento delle condizioni. 15 persone fino alle 17 di ieri ricoverate in terapia intensiva, alle 20 sono state spostate in reparto.

Dati giornalieri, aggiornati alle ore 20 di ieri, relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 280.076 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 283.075 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test).

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 5.830 (+266 rispetto a ieri), quelle negative 274.246.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Cosenza: CASI ATTIVI 1.216 (77 in reparto; 2 in terapia intensiva, 1.137 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 660 (616 guariti, 44 deceduti).

– Catanzaro: CASI ATTIVI 552 (47 in reparto; 6 in terapia intensiva; 499 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 355 (317 guariti, 38 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 118 (2 in reparto; 116 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 161 (155 guariti, 6 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 85 (5 ricoverati ,80 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 125 (118 guariti, 7 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.402 (68 in reparto; 2 in terapia intensiva; 1.332 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 762 (736 guariti, 26 deceduti).

– Altra Regione o stato Estero: CASI ATTIVI 267 (267 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 128 (127 guariti, 1 deceduto). È compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione.

I ricoverati del setting Fuori Regione e dei migranti sono stati inseriti nelle colonne dei rispettivi reparti di degenza; tra i 29 ricoveri presso l’ospedale di Catanzaro, 5 sono riferiti a persone non residenti.

Tra i 65 ricoverati presso l’Azienda ospedaliera di Cosenza tre sono non residenti; la paziente dimessa a Cosenza è stata inserita tra i guariti del setting fuori regione; la paziente deceduta a Cosenza è stata inserita tra i deceduti del setting fuori regione. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 104, Catanzaro 40, Crotone 19, Vibo Valentia 5, Reggio Calabria 98. Altra Regione o stato Estero 0.

Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria pe comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 489.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri decontagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile.