CSEN Calabria, successo per lo stage regionale di karate tenuto dal maestro Lucio Maurino

Il pluricampione del mondo e d’Europa nella specialità Kata a squadra ha offerto agli allievi, adulti e bambini, anche al di sotto degli 11 anni, importanti consigli per migliorare tecnica e non solo. 

E’ stata un’intensa giornata dedicata alla formazione nel settore karate quella organizzata, ieri, dal C.S.E.N. (Centro Sportivo Educativo Nazionale) – Comitato Regionale Calabria, nel Palatenda di Girifalco, in provincia di Catanzaro. 

A tenere lo stage regionale di karate, che ha coinvolto quasi cento atleti, tra adulti, ragazzi e bambini, agonisti e pre-agonisti, è stato il maestro Lucio Maurino, pluricampione del mondo e d’Europa nella specialità Kata a squadra. Formatore della scuola regionale dello sport CONI Campania e specialista del movimento e della performance, ha saputo offrire agli allievi, anche al di sotto degli 11 anni, importanti consigli per migliorare tecnica e non solo. E, difatti, il karate, l’arte marziale a mani nude, di recente riconosciuta come disciplina olimpica, molto praticata dai bambini, ha anche molti benefici psicologici, e, grazie a regole precise, induce ad acquisire una “filosofia” che tende a coniugare corpo e spirito, fisicità e valori morali.

Proprio sui valori importanti veicolati dal karate si è soffermato il maestro Maurino, nel corso del suo breve intervento al momento della consegna degli attestati alle associazioni partecipanti: “Sono molto felice di essermi messo a disposizione dei bambini e di tutti i partecipanti a questo stage, perché, dopo questi due anni difficili, i bambini, che rappresentano il futuro, hanno bisogno di ereditare da noi adulti valori importanti come l’impegno, la condivisione di aspetti di vita e di esperienze, la socializzazione, il volersi bene, il perseguimento dei propri sogni. Eventi, come lo stage, servono a trasmettere tutti questi valori che il karate porta con sé. Le famiglie, le associazioni, le istituzioni – ha continuato il pluricampione, ringraziandole – devono supportare iniziative di questo genere”. 

L’obiettivo della manifestazione è stato spiegato dal vice presidente del Comitato Regionale C.S.E.N. Calabria, Luigi Papaleo, che ha presenziato facendo le veci del presidente Antonio Caira, fuori sede: “Il C.S.E.N. regionale intende riportare in Calabria in maniera preponderante il settore karate, che negli tempi ha subito un appiattimento. Grazie alla collaborazione di tutti i comitati provinciali e del responsabile regionale del settore karate C.S.E.N., Vito Greto, che si sta impegnando tantissimo per la promozione di questa disciplina, si sta riuscendo a raggiungere l’obiettivo preposto”. Lo stesso Greto ha, difatti, organizzato un corso di giudici di gara di secondo livello. Cosicché, a breve, sarà realizzata la prima gara regionale di karate, seguita da altri corsi, fino ad arrivare al campus estivo.  

La promozione del karate portata avanti dal C.S.E.N. trova linfa anche in una collaborazione con la FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali). A dimostrarlo la presenza del presidente del Comitato Regionale FIJLKAM Calabria, Enzo Migliarese: “Sono felice e onorato di partecipare per la prima volta a un evento C.S.E.N., un ente di promozione sportiva con cui di recente abbiamo avuto degli approcci molto significativi, che preannunciano iniziative comuni per il futuro. Oggi ho trovato un ambiente sereno e ospitale, fatto di persone qualificate, e mi auguro di potere presto ripagare quest’accoglienza”.

Gli organizzatori si sono detti soddisfatti del risultato dello stage, che ha avuto una larga ed entusiasmante partecipazione. E non potevano che ringraziare l’Amministrazione comunale di Girifalco, che ha messo a disposizione il Palatenda. Presente è stato anche il sindaco di Girifalco, Pietroantonio Cristofaro, contento di potere accogliere una manifestazione di rilievo come quella dello stage del maestro Maurino.

“Ben vengano queste iniziative – ha commentato il primo cittadino – poiché noi cerchiamo di incentivare la formazione sportiva dei giovani sia appoggiando le manifestazioni sportive sia offrendo strutture adeguate. Lo sport educa ai rapporti umani, alla socializzazione, in un’epoca in cui i social fanno da padrone, e, pertanto, le associazioni che organizzano questi eventi devono essere favorite, in quanto consentono ai ragazzi di avere un contatto personale”. 

Il responsabile regionale del settore karate Greto ha rivolto un ringraziamento anche alla associazione di volontariato “Amici dei bambini” di Cenadi (CZ), a tutte le famiglie, nonché al pluricampione Maurino, che si è messo a disposizione dei partecipanti, lasciando un insegnamento non solo dal punto di vista tecnico, ma soprattutto umano.