Cucciolo di cane abbandonato in autostrada salvato dai carabinieri

Durante lo svolgimento di un controllo in materia ambientale, lungo un tratto dell’asta fluviale del fiume Mesima, i militari della stazione carabinieri forestale di Spilinga hanno rinvenuto, a margine dell’uscita autostradale di Mileto, un cucciolo di cane, di colore marroncino, dell’apparente età di circa 2 mesi, privo di microchip, palesemente abbandonato, mal nutrito ma che mostrava un’indole di estrema dolcezza.

Al fine di salvaguardarne l’incolumità, unitamente alla sicurezza della circolazione veicolare, i militari si sono avvicinati al cucciolo, evitando di farlo spaventare. Mentre i militari si organizzavano per il trasporto e l’affido al comune competente, il conducente di un autotreno di una ditta boschiva, in transito sulla pubblica via, nel constatare l’accaduto, si è commosso offrendo la propria disponibilità ad accudire il cucciolo, garantendogli l’affetto di una famiglia e tutte le cure necessarie. I carabinieri forestali si sono complimentati per la sensibilità dimostrata dall’uomo e gli hanno affidato il cagnolino.