Cure di qualità e migliore assistenza: Parte un Progetto che coinvolge il Sistema Bibliotecario UMG, Fondazione CARICAL, Presidio Pugliese-Ciaccio e AOU Mater Domini

L’emergenza Covid-19 non è finita e a coloro che operano in ambito medico e ospedaliero in prima linea e a stretto contatto con i malati di COVID si impone comunque la necessità di aggiornamento e formazione continua. La formazione e l’aggiornamento professionale rappresentano il modo migliore per i medici di garantire a tutti i pazienti cure di qualità e la migliore assistenza.

Lo sviluppo continuo delle conoscenze biomediche e delle tecnologie rende però sempre più difficile per il singolo operatore sanitario mantenersi aggiornato. In questa prospettiva, il Sistema Bibliotecario di Ateneo (SBA) della Università Magna Grecia di Catanzaro, presieduto dalla prof.ssa Tiziana Montalcini, Ordinario e medico presso l’UMG, è impegnato nella promozione, divulgazione e conservazione del patrimonio librario-documentario, nonché a supportare le strategie di informazione bibliografica per i medici. SBA, grazie al finanziamento della Fondazione CARICAL, ha ideato un percorso formativo e di aggiornamento a distanza (FAD) della durata di 12 mesi, snello, permanente e basato sulle più recenti evidenze scientifiche, rivolto ai medici chirurghi della provincia di Catanzaro.

Il Sistema Bibliotecario dell’Ateneo Magna Grecia stipula ogni anno abbonamenti a circa 24mila riviste scientifiche in formato elettronico oltre a possedere oltre 100 mila volumi cartacei che raccolgono testi altamente specialistici. SBA ha un ruolo socio-culturale fondamentale e concorre a garantire il diritto di accesso all’informazione per la popolazione del territorio dove è allocato. Nell’ottica della condivisione e collaborazione e senza oneri per i medici e ospedali coinvolti, il corso fornirà le abilità per accedere alle riviste e ai più recenti studi.

I docenti UMG delle aree emergenza/urgenza, chirurgica e internistica che collaborano con SBA invieranno mensilmente ai medici partecipanti una sintesi di recenti studi o linee di indirizzo diagnostico e terapeutico sia sul COVID che su altre tematiche. Tale corso è da considerarsi pilota e al momento hanno dato l’adesione circa 300 medici del PO Pugliese-Ciaccio dell’ AOU Mater Domini di Catanzaro, che sono sempre attenti alle iniziative a favore dei medici che lavorano presso tali nosocomi.

In un tale progetto la Fondazione CARICAL esercita l’importante ruolo di “catalizzatore” di risorse economiche e progettuali, favorendo, in un’ottica di solidarietà e sussidiarietà, la realizzazione di attività di interesse generale. Protagonisti di questo progetto sono, dunque, la Fondazione CARICAL e SBA in un rapporto orientato alla collaborazione per una finalità d’interesse generale e per contribuire al miglioramento della società, e più nello specifico per fornire cure di qualità.

La collaborazione con il PO Pugliese-Ciacco e Mater Domini è altresì cruciale per promuove la condivisione di metodi e pratiche mediche basate sull’evidenza scientifica a disposizione di quanti operano nel settore della salute.