Curvatura Biomedica del Siciliani di Catanzaro, a lezione di Neurochirurgia col prof. Lavano

Nella giornata del 21 maggio 60 studenti della Curvatura Biomedica del Liceo “Siciliani” di Catanzaro hanno partecipato ad una videolezione tenuta dal prof. Angelo Lavano, Ordinario di Neurochirurgia e Direttore della scuola di specializzazione di Neurochirurgia dell’Università Magna Graecia di Catanzaro.

 La lezione, partendo dal giuramento di Ippocrate, dagli aspetti deontologici della professione medica e dal dibattito sulla fuga dei cervelli dalla nostra regione, ha sviluppato come tema principale le applicazioni dell’Ingegneria Biomedica nel campo della Neurochirurgia e nel trattamento di alcune patologie importanti come il morbo di Parkinson e l’Alzheimer, con immagini e video dell’utilizzo di elettrocateteri cerebrali collegati a “pacemaker” per una stimolazione profonda delle aree del cervello colpite dalla degenerazione.

E ancora verso il futuro l’utilizzo di una interfaccia neurale, nota anche con il termine inglese “Brain machine interface”, come mezzo di comunicazione tra il cervello e un dispositivo esterno, come nuova frontiera dei dispositivi robotici e neuroprotesici.

Gli studenti iscritti ai corsi I e II della Curvatura Biomedica, coordinati dal Docente Referente prof. Maurizio Mancuso, hanno avuto l’occasione di arricchirsi di conoscenze e stimoli nell’ambito del loro percorso di potenziamento e orientamento verso le discipline biomediche.

La Dirigente Scolastica prof.ssa Francesca Bianco, ringrazia il Delegato del Rettore prof. Tullio Barni Ordinario di Anatomia Umana e la dott.ssa Marianna Sia responsabile Amministrativo dell’ Orientamento della Facoltà di Medicina dell’UMG di Catanzaro, per tutte le iniziative rivolte alle scuole superiori del territorio e in particolar modo al Liceo Scientifico “Siciliani” di Catanzaro.